Piano periferie, l'allarme della giunta Biellese

«Emendamento proposto dal Governo Lega-M5s rimanderebbe al 2020 gli stanziamenti»
Comune di Biella
Comune di Biella (ANSA)

BIELLA - Per tutti noi è l’allarme del giorno: un emendamento proposto dal Governo in carica e votato dal Senato rimanderebbe al 2020 gli stanziamenti per il piano periferie proposto nella passata legislatura.
Per Biella si parla di 4,2 milioni di finanziamento per opere nei quartieri Sud, dalla ludoteca alla casa di giorno, dagli impianti sportivi alle aree verdi. Assessori e tecnici sono al lavoro per capire se il provvedimento riguarda anche le convenzioni già firmate - come nel nostro caso - e i progetti già avviati (a Biella alcune opere sono addirittura completate, come il giardino dello stadio o di via Valle d’Aosta).

NON CAMBIARE DESTINAZIONE - Di certo non lasceremo nulla di intentato per far sì che i soldi già garantiti alla nostra città, per migliorare il volto della sua periferia, non cambino destinazione. E siamo certi che in questa battaglia avremo l’appoggio di tutte le forze politiche, anche di quelle ora al Governo, perché quando fu il momento di votare il piano periferie per Biella Sud il sì fu unanime, da parte di tutto il consiglio comunale.

Giunta Comunale di Biella