23 agosto 2019
Aggiornato 19:00
Calcio e storia

Ponderano, è online la storia di Vittorio Pozzo

Un altro tassello della vita del padre del calcio «All'italiana» è disponible all'interno del sito del museo dedicato al c.t. due volte campione del mondo

PONDERANO - Dagli inizi di agosto è online il secondo articolo del blog dedicato alla figura di Vittorio Pozzo. La rubrica, curata dal giornalista Niccolò Mello, è inserita nel sito dedicato al Museo Vittorio Pozzo e si propone di ripercorrere i passaggi più significativi della storia biografica e professionale del c.t. due volte campione del mondo (nel 1934 e nel 1938).

Il padre del calcio «All'italiana»
In questo secondo articolo, Nicolò Mello ripercorre le fasi che hanno portato il tecnico originario di Ponderano ad essere identificato come il padre del «calcio all’italiana»: Vittorio Pozzo fu l'allenatore che consentì all'Italia di vincere tutto nel decennio 1930-1940, ma anche lo stratega che con il suo Metodo (WW) e il suo stile di gioco influenzò in modo decisivo lo sviluppo del calcio nostrano. Fedele al Metodo, Pozzo pretendeva dai suoi giocatori disciplina e attenzione ai dettagli. Curava ogni aspetto della dieta e costringeva i giocatori a seguire in modo rigido gli esercizi e gli orari di allenamento. I suoi principi furono fondamentali per lo sviluppo e l’affermazione di quel «catenaccio e contropiede», di quel pragmatismo che da sempre è sinonimo di calcio italiano in tutto il mondo.

Valorizzare una figura di spicco
La rubrica curata da Mello si inserisce in quella politica di valorizzazione della figura di Vittorio Pozzo perseguita dall’Amministrazione Comunale fin dall’apertura del museo dedicato al c.t, avvenuta il primo maggio 2016. Da quella data, l’amministrazione comunale ha ottenuto ulteriori successi: dall’ampliamento del numero dei cimeli esposti al museo, alla visita (nell’aprile scorso) del Subcommissario FIGC Alessandro Costacurta che, in occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Vittorio Pozzo, ha voluto rendere omaggio alla tomba del c.t., per poi posare sulla stessa, a titolo simbolico, una maglia azzurra della Nazionale italiana. Non da ultimo, dopo due anni di lavoro con il Ministero dello Sviluppo Economico si è riusciti ad ottenere l’emissione di un francobollo ufficiale dedicato a Vittorio Pozzo la cui prima distribuzione è prevista per il 21 dicembre 2018, cinquantesimo anniversario della morte del c.t.