18 agosto 2019
Aggiornato 15:30
Eventi

A Zimone tutto pronto per il «Cantavino»

Un appuntamento della tradizione dedicato al vino, al territorio e alla convivialità. Ecco tutto quello che vi attende
A Zimone tutto pronto per il «Cantavino»
A Zimone tutto pronto per il «Cantavino» Shutterstock

ZIMONE – Torna l'edizione 2018 del «Cantavino» di Zimone, festa di riferimento per la produzione vitivinicola della Serra e del basso Biellese. Quest'anno la festa è divisa tra due fine settimana: si inizia sabato 1 settembre con la serata enogastronomica dal tema «La Valle Oropa con le sue specialità e i vini D.O:C: e D.O.C.G. della Serra, Canavese e Carema». Verranno presentati un menù di 4 portate con piatti della Valle Oropa abbinati ai vini del Consorzio. Costo degustazione 25 € con prenotazione obbligatoria entro il 28 Agosto 2018 al numero 015.670011 o al 370.3205202.

I concorsi
Sempre il 1 settembre si terrà la premiazione della 18ma Edizione Selezione Boccale d' Oro e della seconda edizione Selezione Territoriale Piula't . Il primo concorso, che raggiunge la maggiore età essendo alla edizione numero 18, premia i migliori vini degli hobbisti che fanno della viticoltura la loro passione, un eroico manipolo di amanti del prodotto che ha salvato negli anni della industrializzazione la produzione di Rosso Canavese e Erbaluce locale che ora trovano nuovi e giovani produttori tornati al fascino e alla fatica della terra per scelta, ma anche per mancanza di alternative lavorative. Il secondo concorso, Piulat, invece si rivolge alle aziende produttrici di Doc e Docg di tutta l'area della Serra, con ovvi sconfinamenti nei vigneti del Canavese e della Provincia di Torino. La serata sarà allietata dalla Fanfara dei Bersaglieri, sezione di Biella e presentata da Beppe Rasolo di GRP televisione.

La fiera mercato
Domenica 9 settembre, la festa continua con un ricco programma che vede dalle 8 del mattino l'esposizione per le vie del paese della fiera mercato di prodotti tipici e biologici, artigianato locale, mercatino dell'antiquariato, Hobbisti e l' esposizione dei lavori delle Scuole partecipanti al Concorso «Storie e Colori dell'Uva»' Dopo la Santa Messa delle 10.30 ecco il lauto pasto delle Proloco locali con: Salussola (Panissa), Ponderano (Grigliata),Borriana (dolci assortiti) e naturalmente Zimone, che oltre alla regia si occuperà del vino e delle bevande. Il pranzo si farà presso gli stand allestiti nel piazzale della Chiesa.

La novità
Novità dell'edizione 2018 è il concorso della estemporanea di pittura «I Vinarelli» : in collaborazione con lo Spazio 0-100 di Tollegno artisti provenienti da tutta Italia dipingeranno quadri a soggetto vinicolo usando, anziché l'acqua nella tecnica dell'acquerello, il vino in quella dell'arte enoica, chiamata, appunto vinarello. Un'occasione unica in Piemonte per vedere questi artisti lungo tutto il pomeriggio realizzare la propria arte.

Musica e tradizioni
Nel pomeriggio musica itinerante con: «I Desperados di Enrico Negro» e la Banda di Zimone, animazione in piazza Chiesa con Andrea Guasco di 015 tv e GRP Televisione che presenterà anche la tradizionale Gara di Pigiatura a piedi nudi che alle 17 sarà il culmine della festa (prenotazione al numero 015 67.01.27). Antichi Mestieri sulla piazza con il gruppo Culturale Ca Granda di Strambinoe la loro cultura divulgata al pari della apertura del Museo dei Carri e dei Carradori che spiega la costruzione dei tipici carri che un tempo erano l'artigianato peculiare di Zimone.