18 ottobre 2019
Aggiornato 00:30
Cultura

Nuovo Ospedale, in mostra le opere d'arte dei bambini dell'asilo Biella Piano

«Impar'arte sulle orme di Mondrian Kandinskij e Klee» è il progetto che grazie agli occhi dei bimbi, creerà il nuovo allestimento per lo spazio mostre dell'Ospedale di Biella

BIELLA - Gli occhi e il cuore dei bambini ci permettono di vedere al di là di un quadrato giallo, rosso o blu. I loro occhi trasformano le immagini che noi adulti vediamo esclusivamente in quanto tali in dinosauri, fate, case delle favole, fiori e farfalle. È nato da questa consapevolezza il nuovo allestimento artistico a cura dei bimbi che frequentano l'asilo Biella Piano. La mostra sarà a disposizione di pazienti, familiari e visitatori presso l'atrio dell'Ospedale di Biella fino al 22 di settembre, collocandosi così nell’ambito delle attività di accoglienza e umanizzazione che l’Asl Bi promuove, valorizzando iniziative culturali, creative ed artistiche presenti sul territorio.

Vedere il mondo con gli occhi di un bambino
Volontà dei piccoli allievi - supportati dalle loro maestre - è stata quella di donare il proprio operato all'ospedale: Un ponte colorato su cui poter passare attraverso lo sguardo non ancora rigidamente stereotipato dalla società e dall’età adulta, un’occasione di vedere ancora una volta, per un immenso attimo, con gli occhi di un bambino.

Il progetto
Il progetto nasce dall’idea di coniugare l'arte con gli obiettivi didattici, propri della scuola dell’infanzia. «Un Progetto pilota - hanno spiegato le maestre - attraverso il quale abbiamo cercato di favorire il 'Processo metacognitivo' in cui la sfera emotivo-motivazionale ha un ruolo essenziale. Tutto gira intorno alle proprie capacità di portare a termine con successo delle attività, con una conseguente crescita dell’autostima: bambino felice = bambino che apprende velocemente».

Materiali e colori per sviluppare i sensi
Le opere sono state reinterpretate utilizzando materiali diversi attraverso i quali i bambini, di quattro e cinque anni, hanno potuto fare esperienza «tattile» (opera di Kandinskij con le sezioni di piccoli tronchi) olfattiva (opera aerea di Klee in cui la tempera è stata miscelata con la colla vinilica) uditiva ( ascoltando brani musicali di diversi generi). Da Mondrian - che ha fatto dei colori primari e delle più semplici  forme geometriche, quali il quadrato ed il rettangolo, la sua forma d’arte - agli artisti riconosciuti dalla corrente dell'astrattismo con i pittori fondatori delle due K: Klee e Kandinskij. I cenni biografici degli artisti sono stati proposti ai bambini attraverso un cd rom, grazie  al quale le insegnanti hanno potuto far vedere anche le opere da loro poi rielaborate, che sono state interpretate con spiccata sensibilità ed interesse.