11 dicembre 2019
Aggiornato 20:00
Sicurezza

Ponderano, primi risultati per il nuovo impianto di videosorveglianza

Grazie alle telecamere recentemente installate la Polizia Municipale è riuscita a identificare un cittadino che ha abbandonato alcuni mobili usati

PONDERANO - Il nuovo impianto di videosorveglianza di Ponderano, attivo da pochi giorni, ha già portato i primi risultati: grazie alle telecamere recentemente installate in paese, infatti, la Polizia Municipale è riuscita a identificare un cittadino intento a scaricare dal proprio mezzo dei mobili usati che sono poi stati abbandonati sul marciapiede di una via del paese. Le telecamere di sicurezza hanno fornito immagini chiare e ben definite sia del contravventore che della targa del veicolo, il che ha consentito di risalire rapidamente alle sue generalità. L’autore del gesto è stato convocato presso gli Uffici della Polizia Municipale, mentre una sanzionepiuttosto salata gli è già stata notificata nei giorni scorsi.

Il problema dell'abbandono dei rifiuti
Ponderano, soprattutto da quando i Comuni confinanti di Biella e Gaglianico hanno introdotto la Tarip, ha visto crescere a dismisura il problema dell’abbandono di rifiuti. Per questo l’Amministrazione ha voluto fortemente l’installazione di un impianto di videosorveglianza. In questo modo, ci si attende che l’occhio vigile delle telecamere collocate in paese, oltre a garantire il presidio e il controllo costante delle strade offrendo così maggior sicurezza, funga da deterrente per altri eventuali trasgressori.

Il sindaco soddisfatto per la realizzazione dell'impianto
Nel commentare la vicenda il sindaco Elena Chiorino, che ha fortemente voluto la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza, ha dichiarato: «Sono amareggiata per questo ennesimo gesto di inciviltà, ma sono altresì soddisfatta sia per l’immediata individuazione del responsabile, sia per l’efficacia dimostrata dalle telecamere. Il territorio di Ponderano non ha alcuna intenzione di diventare la discarica di quei cittadini che sono sottoposti alla Tarip». L’Amministrazione è inoltre felice di constatare come gli stessi dispositivi si siano rivelati fondamentali nello svolgimento di indagini dell’Autorità Giudiziaria, conclusesi brillantemente anche grazie alle immagini catturate e registrate dalle telecamere. La videosorveglianza ha infatti permesso l’identificazione e l’arresto di due di malviventi colti nel tentativo di clonare bancomat e carte di credito, dando conferma della sua efficacia nel garantire il controllo e il presidio dellestrade. L’Amministrazione ,infine, specifica che al fine di assicurare la massima efficacia di protezione possibile ai cittadini, è già allo studio un’estensione dell’impianto di videosorveglianza concordato con la Prefettura e le Forze dell’Ordine e che nei prossimi mesi garantirà la copertura di tutto ilterritorio comunale.