21 settembre 2018
Aggiornato 11:30

Zimone, conto alla rovescia per il Cantavino

Mercati, celebrazioni della tradizione, arte, musica e tanto altro. Una domenica di festeggiamenti, di gusto e di folklore
Zimone, conto alla rovescia per il Cantavino
Zimone, conto alla rovescia per il Cantavino (015 tv)

ZIMONE - Dopo le premiazioni dei migliori vini di Zimone e della Serra con la consegna del Boccale d'oro 2018 e del Piulat ai rossi e ai bianchi locali di sabato 2 settembre con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri di Biella entra nel vivo il Cantavino di Zimone.

Una domenica di festeggiamenti
Domenica 9 settembre ricco il programma che vede dalle 8 del mattino l'esposizione per le vie del paese della fiera mercato di prodotti tipici e biologici, artigianato locale, mercatino dell'antiquariato, hobbisti e l'esposizione dei lavori delle scuole partecipanti al Concorso Storie e Colori dell'Uva. Dopo la messa delle 10.30 arriva il lauto pranzo delle Pro Loco locali, ognuna delle quali propone una specialità: Salussola la Panissa, Ponderano la grigliata, Borriana i dolci assortiti e Zimone, che oltre alla regia si occuperà del vino e delle bevande. Il pranzo si farà presso gli stand allestiti nel piazzale della Chiesa.

Il concorso di pittura
Novità dell'edizione 2018 è il concorso dell’estemporanea di pittura I Vinarelli: in collaborazione con lo Spazio 0-100 di Tollegno, artisti provenienti da tutta Italia dipingeranno quadri a soggetto vinicolo usando, anziché l'acqua nella tecnica dell'acquerello, il vino in quella dell'arte enoica, chiamata, appunto vinarello. Un’occasione unica in Piemonte per vedere questi artisti realizzare la propria arte lungo tutto il pomeriggio.

La musica
A seguire musica itinerante con I Desperados di Enrico Negro e la Banda di Zimone, animazione in piazza Chiesa con Andrea Guasco di 015 tv e Grp Televisione. Guasco presenterà poi la tradizionale Gara di Pigiatura a piedi nudi, che alle 17 chiuderà la festa. Prenotazione al numero 015/670127. Nel frattempo, Antichi Mestieri sulla piazza con il gruppo Culturale Ca Granda di Strambino. Durante la giornata sarà possibile visitare l'Eco Museo Storie di Carri e Carradori e la mostra fotografica sulla vite presso la cellula eco-museale di Zimone nella chiesa di S. Rocco. Infine, sarà possibile donare offerte alla comitato di Cavaglià della Croce Rossa per l’acquisto di un'ambulanza.