17 novembre 2018
Aggiornato 15:30

Chat bollente, Biellese vittima di ricatto a luci rosse

La vittima è stata ricattata da due individui che volevano rivelare alla moglie e alla famiglia i contenuti delle conversazioni hot
Chat bollente, Biellese vittima di ricatto a luci rosse
Chat bollente, Biellese vittima di ricatto a luci rosse (Shutterstock.com)

ANDORNO MICCA - Un uomo di 25 anni di Andorno, ha scambiato messaggi a sfondo sessuale su una chat erotica con una donna, che in seguito scoprirà mai esistita. La vittima è stata ricattata da due individui che volevano rivelare alla moglie e alla famiglia i contenuti delle conversazioni hot. Dopo la prima richiesta di denaro il malcapitato decide di accettare e versa 150 euro sulla loro Postepay. Al secondo tentativo di estorsione però, il giovane non ha più accettato e si è rivolto ai Carabinieri di Andorno che hanno individuato e denunciato per estorsione in concorso, due persone di 61 e 21 anni di età, residenti a Milano, già conosciuti alle Forze dell'Ordine per casi analoghi usando false identità.