21 settembre 2018
Aggiornato 11:00

Gatto cade dall'ottavo piano in testa a un passante: morto il micio, proprietaria a processo

L'uomo in ospedale con 30 giorni di prognosi, il felino pesava sei chili. L'accusa per la donna: lesioni personali colpose
Gatto «europeo» - Immagine di repertorio
Gatto «europeo» - Immagine di repertorio (ANSA)

TORINO - Il fatto risale al 27 luglio del 2017, quando un gatto, obeso, perde l'equilibrio e cade rovinosamente dall'ottavo piano cadendo sul capo di un passante di 56 anni che per la botta ha accusato un trauma al collo e una prognosi di 30 giorni, problemi che lo affliggono ancora oggi. Il gattone, purtroppo è morto e per la proprietaria del felino sono iniziati i guai.

OMESSO CONTROLLO - La donna era già stata multata dalla polizia municipale per omesso controllo del gatto, ma la prossima settimana sia lei sia l'uomo colpito dall'animale in caduta libera, dovranno comparire davanti al Giudice di pace per valutare se lui abbia diritto ad un risarcimento.
L'uomo colpito si è rivolto ad un avvocato e la tesi dell'accusa, rivolta alla donna, è che quest'ultima non abbia preso le misure adeguate per evitare la fuga del gatto.