20 settembre 2018
Aggiornato 05:30

Fonduta: la ricetta per farla perfetta

Questo piatto, tipico delle zone di montagna, nel nostro Biellese è fatta con il formaggio prodotto nelle nostre zone, per esempio il Maccagno
Fonduta
Fonduta (Shutterstock.com)

La prima aria fresca, invoglia sicuramente a mangiare alimenti più calorici, oggi vi proponiamo la ricetta della FONDUTA. Questo piatto, tipico delle zone di montagna, nel nostro Biellese non è mai stata fatta con la fontina, ma con il formaggio prodotto nelle nostre zone, per esempio il Maccagno.

La fonduta, si deve cucinare molto lentamente, una volta il posto ideale era nell'angolo della stufa a legna e dentro un tegame di terracotta. Adesso, consigliamo la cottura a bagnomaria, il composto non deve abbrustolirsi ma cuocere in modo delicato. Per prepararla occorrono 100 g di formaggio (ad esempio maccagno), morbido e non stagionato, un uovo, circa, 20 g di burro e un pò di latte.

Si taglia in modo sottile il formaggio e si ripone in un recipiente di vetro coperto dal latte e si lascia riposare circa quattro ore, dopo questo tempo si mette il maccagno in una pentola, con il burro e un pò di latte del composto, poi mettendo sul fuoco si mescola in modo continuo per fare sciogliere e amalgamare il tutto. Quando il composto è sciolto incorporare il tuorlo dell'uovo sempre mescolando.
Ovviamente le quantità si raddoppiano, a seconda di quanta ne occorrerà.
La fonduta è pronta per essere servita con la polenta.