21 settembre 2018
Aggiornato 06:00

Ex Lanifici Rivetti, nove persone sgomberate. Uno aveva un decreto di espulsione

Operazione di bonifica per tutta l'area. Il monitoraggio continuerà anche i prossimi giorni
Gli esterni dell'ex Lanificio Rivetti
Gli esterni dell'ex Lanificio Rivetti (Google Maps)

BIELLA - Nella giornata di ieri, 11 Settembre, sono entrate nell'area degli ex Lanifici Rivetti, Squadre volanti della Polizia,Digos, Polizia Locale e Vigili del Fuoco oltre agli Operatori dell'Asl, dopo una denuncia del curatore fallimentare.

9 PERSONE SGOMBERATE - All'interno della struttura sono stati trovati, in condizioni di degrado assoluto, 9 persone, otto di loro in regola con i documenti (sei pakistani e due nigeriani), mentre per un nigeriano di 26 anni sul quale pendeva un decreto di espulsione per reati contro il patrimonio, è scattato l'obbligo di essere condotto al centro di permanenza per il rimpatrio di Bari, in attesa di essere accompagnato ad Abuja. Gli otto uomini con i documenti in regola sono stati portati in un Centro di accoglienza straordinaria (Cas), nella provincia di Biella.

MONITORAGGIO CONTINUO - Gli operai, con le ruspe, hanno fatto pulizia nell'intera area, hanno posizionato reti alte più di due metri per ostacolare l'ingresso e anche nei prossimi giorni tutta la zona sarà monitorata e controllata.