13 novembre 2018
Aggiornato 04:00

Milano-Torino: via da Magenta, arrivo a Superga

Il 10 ottobre edizione numero 99 della corsa più antica del calendario internazionale. Salita finale da ripetere due volte
Rigoberto Uran, vincitore dell'edizione 2017 della Milano-Torino
Rigoberto Uran, vincitore dell'edizione 2017 della Milano-Torino (ANSA)

BIELLA - Partirà da Magenta per arrivare sul colle di Superga la 99/a edizione della Milano-Torino, la corsa più antica del calendario internazionale. Il prossimo 10 ottobre saranno duecento chilometri di fatica e sudore in un percorso che si svilupperà sui terreni pianeggianti della Lomellina e del Monferrato prima di vedere i fuochi di artificio sulla salita verso Superga.

Salita finale da ripetere due volte
Saranno ventuno le squadre al via, di cui 15 UciWorld Teams. La corsa verrà decisa negli ultimi chilometri, con gli ultimi strappi in un circuito da ripetere due volte verso la Basilica. La pendenza media della salita finale è del 9.1%, con una punta del 14% e lunghi tratti al 10%. A 600 metri dall'arrivo ci sarà una svolta verso sinistra per iniziare la rampa finale, con una pendenza media dell'8.2%. Le ultime due edizioni sono state vinte da due corridori colombiani, Miguel Angel Lopez nel 2016 e Rigoberto Uran nel 2017.