2 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Cultura

«Grigioverde dal telaio alla trincea», in mostra le fabbriche biellesi nella Grande Guerra

Appuntamento alla Biblioteca Civica di Biella dove, per l'occasione, verrà allestita una vera e propria trincea che troverà posto nel grande atrio

BIELLA - La Biblioteca Civica di Biella, nell’ambito delle manifestazioni commemorative del Centenario della Grande Guerra, ospiterà la mostra Grigioverde dal telaio alla trincea: le fabbriche biellesi nella Grande Guerra curata nel 2015-2016, in un suo primo allestimento alla Fabbrica della Ruota, da Danilo Craveia e Marcello Vaudano. L’esposizione, rivista ed ampliata, verrà inaugurata il 28 settembre alle ore 18.30 e si chiuderà il 4 novembre 2018 con una apertura straordinaria della Biblioteca Civica dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Una vera trincea
L’allestimento presso la Biblioteca Civica vedrà la realizzazione di una vera e propria trincea che troverà posto nel grande atrio. La trincea farà da sfondo ad un documento video realizzato da Maurizio Pellegrini di Videoastolfosullaluna sul rapporto fra il telaio e le trincee. All’inaugurazione parteciperà il Coro Genzianella che eseguirà un programma legato al periodo bellico di riferimento. L’esposizione è corredata dal catalogo che dà conto della ricerca storica svolta e da un numero speciale della Rivista Biellese con articoli riguardanti la vita quotidiana a Biella durante il quadriennio 1915-1918.

Il contributo del territorio alla Grande Guerra
Il Biellese ha contribuito allo sforzo bellico nazionale non solo offrendo migliaia di uomini e di vite, ma anche producendo gran parte di quei 105 milioni di tessuto grigioverde con cui furono confezionati l’abbigliamento e l’equipaggiamento dell’esercito. Le commesse di panno militare furono evase non senza difficoltà logistiche e in un contesto socio-economico difficile, tra senso del dovere di lavoratori e imprenditori e cospicue opportunità finanziarie. Il Biellese tessile centuplicò letteralmente la sua capacità produttiva di panni militari per far fronte alle sempre più pressanti necessità di approvvigionamento imposte dal Governo, tra l’impegno dell’Associazione dell’Industria Laniera Italiana, il ruolo dell’Opificio Militare Laniero e le aziende grandi e piccole che hanno fatto la storia del Biellese.

Gli orari
Orari di apertura della esposizione: lunedì-venerdì 8.15-18.30, sabato 10-16, domenica 4 novembre 15-18. Contestualmente alla mostra, in alcune vetrine saranno esposti testi e documenti legati al tema del Futurismo a Biella in concomitanza con l’esposizione 100% Italia curata dal Museo Ettore Fico al Museo del Territorio Biellese e a Palazzo Gromo Losa.