23 ottobre 2018
Aggiornato 10:00

Tollegno 1900 e Sandonini presentano le «scarpe del futuro»

Sono state presentate a Filo le nuove calzature in lana dalle caratteristiche innovative. Una scarpa-calza realizzata un’unica tomaia integrata con la suola senza cuciture, totalmente personalizzabile
Tollegno 1900 e Sandonini presentano le «scarpe del futuro»
Tollegno 1900 e Sandonini presentano le «scarpe del futuro» (Tollegno 1900)

BIELLA - La lana, la fibra più antica e naturale del mondo, si scopre versatile e adatta anche alle proiezioni più avanzate e creative. Tollegno 1900 lo sa bene e continua ad esplorare terreni sempre più all’avanguardia nel mondo della moda e degli accessori. Un esempio? La realizzazione delle innovative e sorprendenti ShoeSocks, un concept creato da Sandonini, azienda bresciana leader nel settore delle macchine tessili.

La scarpa-calza dalle caratteristiche innovative
Si tratta di una innovativa calzatura 3D, una scarpa-calza due in uno: un’unica tomaia integrata con la suola senza cuciture, totalmente personalizzabile con punti maglia, colori, stili e modelli diversi. Una calzatura solo da pochi mesi nei negozi italiani e che è destinata a diventare il must have nelle prossime stagioni.

Il filo giusto
Un banco di prova ideale per Harmony 4.0 (in versione 2/30), il filato innovativo di Tollegno 1900, che offre il massimo in termini di resistenza, resa e capacità idrorepellente. Dall’incontro fra la creatività di Sandonini e la ricerca continua di Tollegno 1900 è nata l’idea di testare Harmony 4.0 sulla collezione di ShoeSocks. «Abbiamo deciso di testare il filato Harmony 4.0 perché si tratta di una lana molto performante - spiega Fiorenzo Sandonini, titolare dell’azienda - creata da un leader nel suo settore come noi lo siamo nel mondo delle macchine tessili, e perché Tollegno 1900 è un’azienda costantemente tesa all’innovazione come siamo noi, con una grande voglia di sperimentare nuovi percorsi».

Germanetti: «Progetto molto innovativo»
Dal canto suo, Lincoln Germanetti Ceo di Tollegno 1900 commenta: «Siamo orgogliosi di essere stati scelti per questo progetto molto innovativo perché ci permette di mostrare i plus del nostro filato in un prodotto di tendenza insolito per la lana, ideale in un mercato che è in continua evoluzione. La collaborazione con Sandonini è poi un esempio concreto del nostro modo di lavorare: attraverso collaborazioni con partner interessanti dove la creazione e lo sviluppo di nuovi articoli va di pari passo con la ricerca di nuovi utilizzi per i nostri filati». Il risultato della partnership è esposto nello stand di Filo, la rassegna milanese in programma il 26 e 27 settembre.