27 ottobre 2021
Aggiornato 07:30
Pubblica amministrazione

Educazione civica a scuola, anche a Biella la raccolta firme per la legge

Sostegno all'iniziativa dell'associazione dei comuni italiani da parte dell'assessore all'istruzione Teresa Barresi

BIELLA - Anche a Biella si potrà firmare per sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare sull’insegnamento dell’educazione civica a scuola. I moduli sono a disposizione all’ufficio affari generali di palazzo Oropa, al secondo piano del municipio in via Battistero 4. Basterà presentarsi con un documento di identità valido negli orari di apertura, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 ale 12 e dalle 14,15 alle 16.

Obiettivo 50 mila firme
La proposta di legge parte dall’Anci, l’associazione dei Comuni italiani, e ha il sostegno anche di quello di Biella: «L’idea ci trova favorevoli - spiega l’assessore all’istruzione Teresa Barresi - E invitiamo i cittadini a sostenerla». La raccolta di firme è partita quest’estate e ha l’obiettivo di raggiungere quota 50 mila sottoscrittori entro sei mesi, per poter essere presentata in Parlamento.

Per le nuove generazioni
«L’iniziativa, lanciata dal Comune di Firenze e fatta nostra - spiega il presidente dell’Anci, Antonio Decaro - punta a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di educazione alla cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali. Farà capire, cioè, che il comportamento di ciascuno di noi, si tratti di rispettare una panchina o un concittadino, non è indifferente».