23 ottobre 2018
Aggiornato 20:00

Ancora violenza in un centro d'accoglienza

Protagonisti delle tensioni un pakistano ed un ivoriano. Necessario l'intervento dei Carabinieri
Auto dei Carabinieri - Immagine di repertorio
Auto dei Carabinieri - Immagine di repertorio (ANSA)

CAVAGLIÀ - E' di nuovo successo domenica 30 Settembre, in un centro d'accoglienza di Cavaglià, dove un pakistano di 29 anni ed un ivoriano di 26 sono stati protagonisti di un'accesa lite scaturita anche con atti di violenza. Stando alle ricostruzioni del fatto, il pakistano, che sembra soffra di disturbi psichiatrici, ha colpito all'improvviso sul capo l'ivoriano senza un motivo apparente, forse solo per sedersi al suo posto sul divano. Nel centro, sono dovuti intervenire i Carabinieri per sedare la lite e riportare alla normalità la situazione.