16 dicembre 2018
Aggiornato 19:30

Chiamparino al Governo: «Servono parole chiare sul sistema infrastrutturale»

Lettera del Presidente della Regione Piemonte al Premier Conte: «Emergenza sta allarmando comunità»
Il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino
Il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino (ANSA)

TORINO - «Il Piemonte ha bisogno di parole chiare sul futuro del sistema infrastrutturale». E' un passaggio della lettera che il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, ha inviato al premier Giuseppe Conte con la richiesta di «intervenire autorevolmente per dissipare le incertezze che stanno bloccando» Torino-Lione e Terzo Valico. E che stanno contagiando anche «altre opere meno impegnative ma importanti per la nostra comunità» come la Asti-Cuneo e la Pedemontana Biella-Ghemme.

EMERGENZE INFRASTRUTTURALI - Vere e proprie «emergenze infrastrutturali», secondo Chiamparino, che «stanno allarmando il mondo produttivo, economico e sindacale insieme all'intera comunità piemontese».
Secondo il governatore, la connessione Torino-Lione e il Terzo Valico «sono fondamentali per far diventare il Nord Ovest una piattaforma logistica competitiva con le grandi piattaforme del nord Europa». Di qui la richiesta di dare il via libera allegare della Torino-Lione e di sbloccare i fondi per il 5/o lotto del Terzo Valico.