21 ottobre 2018
Aggiornato 11:00

«Pedalando nei patrimoni Unesco», tappa a Oropa

Da venerdì 19 a domenica 21 ottobre, attraverserà su due ruote alcuni tra i più suggestivi siti riconosciuti patrimonio artistico e ambientale dell’umanità
«Pedalando nei patrimoni Unesco», tappa a Oropa
«Pedalando nei patrimoni Unesco», tappa a Oropa (Shutterstock.com)

BIELLA - Sarà Oropa il punto di arrivo di «Pedalando nei Patrimoni UNESCO del Piemonte», manifestazione non competitiva che, da venerdì 19 a domenica 21 ottobre, attraverserà su due ruote alcuni tra i più suggestivi siti riconosciuti patrimonio artistico e ambientale dell’umanità, con partenza da Acqui Terme e arrivo all’ombra del santuario, non solo riconosciuto universalmente per il suo patrimonio artistico ma anche luogo mitico del ciclismo mondiale, con i suoi sei arrivi di tappe del Giro d’Italia incluso quello del 1999 che consegnò alla leggenda Marco Pantani.

328KM - Il viaggio in bici, organizzato dalla Bicicletteria racing team e Radio Acqui Vallebormida Monferrato in collaborazione con Regione Piemonte, i Comuni e i siti UNESCO interessati e la Federazione ciclistica italiana, si snoda sulle tre tappe Acqui Terme-Bra, Asti-Stresa e Superga-Oropa, per un totale di 328 chilometri e 3.500 metri di dislivello, che si percorreranno con una divisa appositamente creata per l’occasione. Oltre a Oropa, saranno toccati i paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, il sacro monte di Crea, le cattedrali sotterranee di Canelli e il villaggio palafitticolo di Viverone.

COME ISCRIVERSI - Le iscrizioni per partecipare a «Pedalando nei Patrimoni UNESCO del Piemonte» sono aperte, con la possibilità di partecipare all’intera tre giorni o anche solo a una tappa. Per informazioni contattare gli organizzatori via mail scrivendo a  sportpulitovitasana@gmail.com, chiamando il numero 349.4480164.