16 dicembre 2018
Aggiornato 05:00

Mente Locale, primo compleanno all'insegna dell’invecchiamento attivo

Ideato e gestito da AIMA Biella, compie un anno (l’inaugurazione è avvenuta, infatti, il 28 settembre 2017) e invita la comunità biellese per un doppio appuntamento pubblico
Mente Locale, primo compleanno all'insegna dell’invecchiamento attivo
Mente Locale, primo compleanno all'insegna dell’invecchiamento attivo (Shutterstock.com)

BIELLA - Il Centro Mente Locale, ideato e gestito da AIMA Biella, compie un anno (l’inaugurazione è avvenuta, infatti, il 28 settembre 2017) e invita la comunità biellese per un doppio appuntamento pubblico nel quale saranno presentati i risultati raggiunti e le nuove sfide che lo attendono. Mente Locale che ha sede in via Gramsci 29 a Biella, all’interno di Villa Boffo resa disponibile grazie all’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, sta ottenendo risultati molto significativi nel contrasto del decadimento cognitivo e nella promozione dell’invecchiamento attivo; al suo successo collaborano l’Opera Pia Cerino Zegna Onlus, la cooperativa Anteo Onlus, l’ASLBI, la Cooperativa del mulino Onlus.

«Il programma di questo primo anniversario - ha dichiarato Franco Ferlisi, presidente di AIMA Biella - segna un momento di riflessione e approfondimento: avremo il privilegio di condividere questo nostro primo traguardo con numerose personalità di spicco del mondo scientifico. Al contempo, offrirà ai tanti biellesi che ancora non hanno avuto modo di conoscerle un’opportunità per «toccare con mano» le tante attività a cui già oltre 150 persone hanno partecipato in questo primo anno».

«La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella è lieta di festeggiare con AIMA un anno di vita del Centro Mente locale, una risposta concreta ai problemi dei Biellesi colpiti da malattie neurodegenerative e Alzheimer. – commenta il Presidente Franco FerrarisVilla Boffo rappresenta un riuscito esempio della strategia di riqualificazione urbana, attraverso la messa a disposizione di immobili e servizi moderni e funzionali, che la Fondazione persegue con convinzione».

Il doppio appuntamento si snoderà nelle giornate di venerdì 26 e sabato 27 ottobre e prevede, venerdì mattina, un convegno sul tema dell’invecchiamento attivo presso Palazzo Gromo Losa e un’apertura straordinaria del Centro Mente Locale nel pomeriggio di venerdì 26 e alla mattina di sabato 27, in cui i visitatori potranno compiere un percorso esperienziale e conoscere da vicino tutte le attività che i diversi professionisti che collaborano con Mente Locale propongono ai suoi
frequentatori.

Il progetto Mente Locale si avvale di un protocollo di intesa istituzionale di cui fanno parte, oltre agli enti citati, il Comune di Biella, la Provincia di Biella, l’Ordine Provinciale di Biella dei Medici Chirurghi e Odontoriatri, il Consorzio Iris e il Consorzio Cissabo.

Il programma
Venerdì 26 ottobre, con inizio alle ore 9 a Palazzo Gromo Losa, numerosi esperti si confronteranno sui temi dell’invecchiamento in un incontro dal titolo «…quando ogni foglia è un fiore».
Ecco il programma in dettaglio:
09.00 - Caffè di benvenuto
09.30 - Proiezione del video «Un anno di Mente Locale»
A seguire:
saluti Franco Ferlisi (Presidente AIMA Biella), Dr. Franco Ferraris (Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella
10.20 - Lectio Magistralis - Prof. Marco Trabucchi (Presidente Associazione Italiana di Psicogeriatria - Professore Emerito Università di Roma "Tor Vergata»)
11.00 - «…quando ogni foglia è un fiore»
In dialogo su prevenzione e invecchiamento attivo:
Marcello D’Amelio (Professore di Neurofisiologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università Campus Biomedico di Roma)
Rabih Chattat (Professore di Psicologia Clinica dell’Invecchiamento Università di Bologna)
Manuela Vinai (Sociologa)
Emilio Sulis (Sociologo)
Modera: Fabio Di Todaro (Giornalista scientifico - Fondazione Umberto Veronesi)
12.30 Conclusioni
Dr. Vito Marinoni (Responsabile S.S.D.O. Lungodegenza Geriatria Territoriale ASLBI)
Dr. Graziano Gusmaroli (Direttore SC Neurologia ASLBI)

Sempre venerdì 26 (dalle ore 15 alle ore 18) e sabato 27 ottobre (dalle ore 10 alle ore 13) il Centro Mente locale apre le sue porte a tutti coloro che ancora non hanno avuto modo di visitarlo e concerne le attività.
Sono previsti due interventi di esperti, presso la sala seminari al secondo piano: venerdì 26 (15-15.30) lo psicogerontologo Daniele Toffoletto interverrà su «Le città amiche della demenza in Nord Europa», mentre sabato 27, dalle 10 alle 10.30, il neurologo Ferdinando Schiavo parlerà di «Le mine vaganti: i farmaci».
A seguire in entrambi i giorni, verrà proposto un viaggio esperienziale con la possibilità di provare alcune attività accompagnati dai professionisti che lavorano presso il Centro:
- Stimolazione cognitiva
- Attività motoria (pilates, qi gong, danza e movimento, yoga)
- Prevenire l’Alzheimer a tavola - showcooking con degustazione a cura di Valerio Angelino Catella
Venerdì 26, a chiusura della giornata, all’interno del Giardino Bioenergetico di Mente Locale, la cui cura è garantita grazie al contributo di Biverbanca, si svolgerà un’esibizione di Tango Argentino con Stefano Aggio e Simona Bellan della scuola Kineos Danza.