18 dicembre 2018
Aggiornato 17:40

«terra Vicina» celebra l'eccellenze enogastronomiche del Piemonte

Cucinate al ristorante stellato Casa Vicina e in vendita alla Piazza dei Produttori da Eataly
La brigata di cucina del Ristorante «Casa Vicina»
La brigata di cucina del Ristorante «Casa Vicina» (ANSA)

TORINO - Sono state le eccellenze del Canavese, dall'Erbaluce di Caluso alla toma d'alpeggio della Valchiusella, dalla piattella Canavesana agli antichi mais, la seconda puntata di «terra Vicina», il viaggio enogastronomico alla scoperta e valorizzazione delle realtà agricole e produttive cucinate al ristorante stellato Casa Vicina e in vendita alla Piazza dei Produttori da Eataly. Il primo appuntamento era stato dedicato, a maggio, al Saras del fen, la ricotta piemontese; il prossimo, a novembre, sarà la volta delle mele piemontesi presidio Slow Food.

116 ANNI DI STORIA - Il ristorante Casa Vicina, una stella Michelin, ha 116 anni di storia. Gli attuali titolari sono Stefano Vicina, Claudio Vicina e sua moglie Anna Mastroianni. Da qualche anno sono entrate nel team le figlie di Claudio e Anna, Laura e Silvia, quinta generazione della famiglia Vicina.
La Piazza dei Produttori è lo spazio di Eataly dedicato ai piccoli produttori locali che raccontano in prima persona le loro eccellenze.