17 novembre 2018
Aggiornato 08:00

Botte alla moglie per farla abortire: condannato a 2 anni di carcere

Picchiati anche i due figli. Alla base del comportamento violento una gelosia patologica dell'uomo
Botte alla moglie per farla abortire - Immagine di repertorio
Botte alla moglie per farla abortire - Immagine di repertorio (Shutterstock.com)

BIELLA - E' stato condannato a due anni, con la riduzione di un terzo della pena per il rito abbreviato, l'uomo di 34 anni che, nel Biellese, aveva picchiato la moglie nel tentativo di farla abortire, con pugni su tutto il corpo. Vittime dell'uomo anche i due figli, che a volte non potevano recarsi a scuola per i segni lasciati dalle percosse. Alla base del comportamento violento una gelosia patologica dell'uomo che impediva alla famiglia di poter vivere serenamente.