16 novembre 2018
Aggiornato 01:30

Vazzoler: «Sempre più convinta della decisione di sacrificare alcuni alberi»

Il Sindaco di Vigliano Biellese sulla sofferta decisione dello scorso inverno, di abbattere alcuni pinus pinea
Alberi e Vigili del Fuoco - Immagine di repertorio
Alberi e Vigili del Fuoco - Immagine di repertorio (ANSA)

VIGLIANO BIELLESE - Ci auguriamo tutti che sia terminata la perturbazione devastante di questa ultima settimana, con il suo carico doloroso di vittime, di frane, di strade interrotte e di innumerevoli danni a persone e cose. Via via che apprendevo le pessime notizie degli eventi che hanno riguardato anche il nostro Biellese, si è rafforzata la mia convinzione della correttezza delle decisioni assunte lo scorso inverno, circa l’abbattimento di alcuni alberi nel paese.

Sono state decisioni sofferte, su cui alcuni ambientalisti non hanno fatto mancare giudizi taglienti, attribuendomi pseudo-premi poco ambiti. Ma chiunque, girando per il Biellese, vede quanti siano gli alberi o i grossi rami caduti, anche nei centri urbani, sfiorando le tragedie più gravi accadute poco lontano da noi.

Di fronte a tutto questo, penso che sia valsa la pena di sacrificare alcuni alberi, che costituivano un chiaro pericolo. Non oso pensare che cosa avrebbe potuto capitare in questi giorni nella piazza del Comune o lungo la via Milano, se non avessimo assunto a suo tempo tali provvedimenti drastici.

Sono sempre più convinta che un sindaco debba pensare prima di tutto all’incolumità delle persone, ad una gestione corretta della cosa pubblica, assumendosi le responsabilità delle scelte non facili, se utili a salvare delle vite. Troppo spesso chi governa pensa ad ottenere facili consensi nel presente anziché guardare con lungimiranza al domani.

Cristina Vazzoler
Sindaco di Vigliano Biellese