14 novembre 2018
Aggiornato 02:00

Appendino: «La Tav non è una priorità»

Il Sindaco di Torino respinge le critiche: «Bene governo su linea 2 metro». Di Maio insiste: «La Tav non ci serve»
Il Sindaco di Torino, Chiara Appendino
Il Sindaco di Torino, Chiara Appendino (ANSA)

TORINO - «Un sindaco non entra nel merito di manifestazioni che vengono organizzate in assenso o dissenso e dè legittimo che qualcuno manifesti una propria preoccupazione o battaglia politica, ma dal mio punto di vista ritengo che l'alta velocità Torino-Lione non sia una priorità per il Paese». Lo ribadisce, a margine della commemorazione dei Defunti, il Sindaco di Torino Chiara Appendino. «Ora è importante accelerare sull'analisi costi benefici per discutere, coinvolgendo anche il territorio, sulla base di dati oggettivi».

«Bene governo su linea 2 metro»
La prima cittadina respinge le critiche per la sua assenza al Consiglio comunale che ha approvato il documento Cinque Stelle contro l'opera. E sposa la linea indicata da Di Maio a proposito degli investimenti per il territorio. «Le priorità per un sindaco sono gli investimenti nel trasporto pubblico locale - afferma - Ritengo quindi importante che il governo si impegni per sviluppare progetti per il Tpl come la metro 2».

Di Maio insiste: «La Tav non ci serve»
«Ieri sera sono stato al cinema e una signora mi ha chiesto di non andare contro la Tav. Ma noi non siamo contro le alte velocità in sé: siamo contro gli sprechi di soldi che non ci permettono di investire dove serve. Per noi la Tav non è un'opera in questo momento prioritaria. Non ci serve:è stata progettata 30 anni fa quando si sprecavano soldi». Lo dice il vicepremier M5s Luigi Di Maio in diretta su Facebook. «E non è vero che vogliamo spostare i soldi sulla Napoli-Bari: Appendino sta portando avanti la metro 2 a Torino».