14 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Edilnol Brc sconfitto a Parabiago 27-24

L’head coach Aldo Birchall: «Potevamo portare a casa questa partita mantenendo un po’ di lucidità in alcuni momenti, ma anche essendo un po’ più concreti a livello difensivo»
Al seguito di Edilnol Biella Rugby, un pullman pieno di tifosi gialloverdi a sostegno della squadra
Al seguito di Edilnol Biella Rugby, un pullman pieno di tifosi gialloverdi a sostegno della squadra (Biella Rugby)

BIELLA - Termina con una sconfitta per Edilnol Biella Rugby in trasferta a Parabiago, l’ultima gara prima della pausa di novembre dedicata ai Test Match della Nazionale.
27-24 il finale della gara odierna. Su quattro incontri, due vittorie, due sconfitte sotto break e dieci punti conquistati. Non è tempo di bilanci, ma la chiusura con Parabiago ‘sotto’ di soli tre punti, restituisce a Biella la consapevolezza di avere una squadra a livello della categoria di appartenenza.

Un primo tempo giocato con una perfezione da manuale dal punto di vista tecnico e tattico, con l’unica pecca di essere stati po’ deboli sui placcaggi, ha consentito a Edilnol di avvantaggiarsi mettendo a segno, con il piede di Perry, le tre opportunità di andare ai pali a seguito di infrazioni commesse in difesa dai padroni di casa. Sulllo 0-9, con una bella azione corale, partita palla alla mano da metà campo, Souarè trova lo spazio per concludere oltre la linea bianca. Perry non trasforma, ma conquista altri tre punti calciando una punizione al 39’ per lo 0-17. Mancano poche azioni al fischio dell’arbitro, ma dal possesso gialloverde in ruck, un piede mal messo dei nostri agevola l’ala avversaria nella raccolta della palla che verrà depositata a terra solo oltre la linea di meta dalla parte opposta del campo. 7-17 il parziale.

Altra musica nella ripresa. I titolari sono ancora tutti sul campo, ma Parabiago si dimostra molto più aggressivo rispetto ai quaranta minuti appena trascorsi. Segna subito la seconda meta e trasforma. Al 55’ è pareggio, al 56’ il sorpasso con un’altra penalty. Parabiago gioca in inferiorità numerica, ma chiude Biella in difesa. Mette molta pressione e prevale in mischia. Al 75’ la terza meta, trasformata, che fa salire lo score dalla loro parte a quota 27. In finale, Edilnol calcia verso i ventidue avversari. Ma non trova la touche. Parabiago gioca dalla parte chiusa, tenta un chip per avanzare. Leveratto ruba e si invola solitario a segnare la seconda meta gialloverde che poi trasforma riportando la squadra sotto break. 27-24, la battaglia a caccia di punti prosegue fino all’ultimo secondo, ma senza fortuna.
A sostegno di Edilnol Biella Rugby, è giunto a sorpresa a Parabiago, un folto gruppo di sostenitori biellesi che ha colorato di gialloverde le tribune avversarie e sostenuto il XV in campo fino alla fine. Grazie!

L’head coach Aldo Birchall: «Potevamo portare a casa questa partita mantenendo un po’ di lucidità in alcuni momenti, ma anche essendo un po’ più concreti a livello difensivo. Peccato. Guardando un quadro completo della situazione attuale in campionato, va ricordato che abbiamo guadagnato il bonus difensivo e questo punto varrà tantissimo sul nostro cammino. Fa arrabbiare non portare a casa una partita che si poteva vincere, ma nello stesso tempo ci rendiamo conto che possiamo ambire a rimanere in questa categoria. Alcune azioni, soprattutto nel primo tempo, sono state di ottima qualità. Dobbiamo imparare, è un percorso lungo durante il quale dobbiamo crescere. Sono lezioni…siamo fortunati ad avere ragazzi che imparano dai propri errori e sono ben disposti nel volersi migliorare. Sul loro impegno non posso dire niente, perché è davvero tanto. Continueremo a fare meglio. Un’ultima cosa: vorrei ringraziare i nostri tifosi che ci hanno raggiunti in pullman da Biella. Sarebbe stato bello farli andare a casa con una vittoria, purtroppo non è andata così. Di sicuro, i ragazzi hanno molto apprezzato».

Serie A, IV giornata

Parabiago v Edilnol Biella Rugby 27-24 (7-17)

Marcatorip.t. 11’ c.p. Perry (0-3); 22’ c.p. Perry (0-6); 28’ c.p. Perry (0-9); 32’ m. Souare (0-14); 39’ c.p. Perry (0-17); 40’ m. Albano tr. Maggioni (7-17). s.t. 44’ m. Cancro tr. Maggioni (14–17); 55’ c.p. Maggioni (17-17); 56’ c.p. Maggioni (20-17); 75’ m. Cattaneo tr. Maggioni (27-17); 78’ m. Leveratto tr. Leveratto (27-24).

Parabiago: Albano (60’ Grillotti); Baudo (56’ Dominighini), Massari, Schlecht, Ceaprazaru; Sanchez, Coffaro; Mikaele, Manuini, Cancro; Orlandi, Maggioni; Polio Martinez (75’ Simioni), Franceschini (46’ Fulciniti), Torri (cap) (65’ Cattaneo). Non entrati: Vincini, Vacirca e Castiglioni.

All. Mamo

Edilnol Biella Rugby:  Perry (60’ Sigillò); Lancione (46’ Leveratto), Ongarello, Grosso, Souare; C. Musso, Perissinotto (51’ Della Ratta); Loretti (50’ F. Musso), Pellanda (cap.), Coda Zabetta; Vecchiato, Panaro; Gatto (75’ Giusti), Zorzetto (58’ Romeo), Panigoni (55’ Zacchero). Non entrato Barbera.

All. Birchall

Arb. Filippo Vinci (Rovigo) 

AA1 Chiappa AA2 Sgura

Cartellini: al 36’ giallo a Coffaro (Parabiago); al 60’ giallo a Ceaprazaru (Parabiago); al 62’ giallo a Zacchero (Edilnol Brc).

Calciatori: Maggioni (Parabiago) 4/5; Perry (Edilnol Biella Rugby) 4/5; Leveratto (Edilnol Biella Rugby) 1/1; 

Note: giornata coperta, campo pesante, presenti circa 1000 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Parabiago 4, Edilnol Biella Rugby 1.

Man of the Match: Pablo Sanchez (Parabiago).

Serie A – risultati IVa giornata: Pro Recco - Accademia Nazionale I. Francescato 27-39; Cus Milano – Asd Milano 16-35; TkGroup Torino- Cus Genova 30-29; Lyons – Cus Ad Maiora Torino 31-16; Parabiago - Edilnol Biella Rugby 27-24.

Classifica: Lyons punti 18; Asd Milano 14; Cus Genova 11, Acc. Naz, I. Francescato, Parabiago e Cus ad Maiora To11; Edilnol Biella Rugby 10, Pro Recco 8; TKGroup Torino 6; Cus Milano 5.