17 novembre 2018
Aggiornato 07:30

35 punti di Sims, l'Edilnol firma il colpo con Legnano

Questa volta il finale thrilling premia i rossoblù di coach Michele Carrea, 73-70 al termine di un match non così spettacolare ma equilibrato
Michele Carrea
Michele Carrea (Alberto Tesoro | Pallacanestro Biella)

LEGNANO - Questa volta il finale thrilling premia i rossoblù di coach Michele Carrea, 73-70 al termine di un match non così spettacolare ma equilibrato. A firmare, con una prestazione che profuma già di record, la prima serata vincente del team biellese al PalaBorsani di Castellanza, la tana dell'Axpo Legnano mai espugnata nei precedenti intrecci in Lombardia, un DeShawn Sims in grande spolvero, autore di ben 35 punti a tabellino, quasi la metà di quanti l'Edilnol ha conquistato nel sesto turno di regular season. Ora l'attenzione si sposta sul parquet di Bergamo, dopo una nuova settimana di lavoro prossima tappa di campionato per Wheatle e compagni: l'appuntamento è per sabato sera alle ore 20.30.

Primo quarto. Alla palla a due i padroni di casa scendono in campo con Raffa, London, Bortolani, Bozzetto e Serpilli; Biella risponde con Harrell, Vildera, Saccaggi, Sims e Wheatle. È l'Axpo Legnano ad aprire le danze e con sei punti (tripla e 2+1) obbliga immediatamente gli ospiti a inseguire. Il pari non tarda però ad arrivare: ci pensa Sims, grande protagonista del match, e a ruota Vildera. L'Edilnol mette le cose in chiaro e scatta al comando. Si apre così un botta e risposta (Wheatle, Sims, London, Saccaggi) che porta la sfida al 10° sul 16-20.

Secondo quarto. Con Vildera e Harrell i rossoblù allungano a +8, poi i biancorossi dimezzano il gap con Bozzetto e Raffa e la panchina biellese prenota il time out. Al rientro Legnano rosicchia punti su punti con Raffa e Bortolani e torna avanti con tripla e supplementare griffati London. Nell'ultimo minuto Sims pareggia i conti a quota 30 su assist di Albano Chiarastella ma il solito Raffa ha il tempo di replicare dal lato opposto del campo. All'intervallo l'Axpo è avanti di due, 32-30.

Terzo quarto. Sims indossa il mantello del supereroe e sulla scia delle ultime giocate del secondo periodo prende per mano l'Edilnol; poi, coadiuvato da K.T. Harrell, la riporta in vantaggio. È l'ex Siena a fissare il nuovo +2 dei lanieri a 5'14' dalla mezz'ora: 45-47. A seguire capitan Wheatle non sbaglia un colpo in lunetta e Vildera, poco dopo, ne imita la precisione dal pitturato: è +6 Edilnol. La partita è lunga e piena di insidie: London conquista un 2+1 vitale per i lombardi ma deve fare i conti con un Chiarastella in versione cecchino, che non perdona e «rimette in ordine in punteggio»: 48-54. Il quarto si spegne sui canestri di Benetti e Sims: 50-56.

Ultimo quarto. Sarà punto a punto, è quasi scritto. Sims apre il sipario, Raffa, Saccaggi e Serpilli si prendono la scena e il match in un amen è sul 59 pari. Con 6'36' a cronometro coach Carrea chiama il minuto. Alla ripresa Biella torna a premere sull'acceleratore: Wheatle, Sims e Harrell è il trio protagonista del nuovo +7 rossoblù. La direzione è presa ma la strada è tutt'altro che in discesa. Nella testa riecheggiano i fantasmi delle tre sfide perse nei minuti finali contro Agrigento, Virtus Roma e Capo d'Orlando. Questa volta però sarà diverso: Legnano ha ossigeno e grinta ancora per tentare un assalto vincente, riesce a portarsi a un soffio dal possibile, 70-71 con London e otto secondi da giocare, ma non riesce nel colpaccio. Colpaccio che invece firmano i rossoblù. Alla fine Biella regge il colpo, gestisce bene gli ultimissimi scampoli di gara e non sbaglia due liberi decisivi con Harrell: la prima storica vittoria piemontese al PalaBorsani arriva al quarantesimo sul 70-73.

Axpo Legnano-Edilnol Pallacanestro Biella 70-73
Parziali: 
16-20, 32-30, 50-56.
Axpo Legnano: Raffa 20, Benetti 4, Marazzini n.e., Bianchi 3, Ferri, London 18, Bortolani 10, Coraini n.e., Bozzetto 6, Berra, Corti n.e., Serpilli 9. All.: Mazzetti.​​​​​​​
Edilnol Pallacanestro Biella: Torgano, Harrell 14, Vildera 8, Nwokoye, Chiarastella 3, Saccaggi 5, Sims 35, Pollone, Bertetti, Wheatle 8. All.: Carrea.​​​​​​​Arbitri: Brindisi, Catani, Lestingi.