25 novembre 2020
Aggiornato 23:00
Torino

Il Politecnico di Torino punta ai 40.000 studenti

Lo ha detto il rettore, Guido Saracco, in occasione del sessantesimo anniversario dell'inaugurazione della sede di corso Duca degli Abruzzi

TORINO - Il Politecnico di Torino vuole diventare «uno dei pistoni della città» e punta a raggiungere nei prossimi 6 anni i 40.000 studenti dai 34.000 attuali. Lo ha detto il rettore, Guido Saracco, in occasione del sessantesimo anniversario dell'inaugurazione della sede di corso Duca degli Abruzzi, avvenuta il 5 novembre 1958 alla presenza del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Alla cerimonia sono intervenuti il presidente della Regione Sergio Chiamparino, la sindaca Chiara Appendino e l'ex rettore Rodolfo Zich.

INVESTIMENTI - Nella sede è stata allestita una mostra con disegni e fotografie che collegano i primi progetti di trasformazione dell'area ai grandi piani di sviluppo dei prossimi 10 anni con investimenti tra i 200 e i 250 milioni. Gli interventi riguardano anche l'altra sede storica del Castello del Valentino, con il recupero del V Padiglione a Torino Esposizioni. In corso Duca degli Abruzzi sono previsti progetti per la didattica innovativa e la ricerca, e la nascita di un centro culturale/biblioteca.