14 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Pista ciclabile centro-Chiavazza, senso unico provvisorio in via Cernaia

Il tratto di strada tra la rotonda di via Repubblica-viale Matteotti e quella di via Carso sarà a senso unico per un massimo di dieci giorni
Auto in coda - Immagine di repertorio
Auto in coda - Immagine di repertorio (Shutterstock.com)

BIELLA - E’ partito da viale Matteotti il cantiere per la pista ciclabile che collegherà il centro storico a via Milano, via Rosazza e via Collocapra. L’intervento, finanziato dai fondi governativi per il piano di riqualificazione delle periferie per Riva e Chiavazza, sarà eseguito a segmenti e il prossimo provocherà anche qualche modifica alla viabilità: quando i lavori, maltempo permettendo, si sposteranno in via Cernaia, il tratto di strada tra la rotonda di via Repubblica-viale Matteotti e quella di via Carso sarà a senso unico per un massimo di dieci giorni.

L’ordinanza firmata dalla polizia municipale dispone infatti la chiusura alle auto della carreggiata in uscita dal centro, quella verso via Carso. Via Cernaia sarà percorribile solo in direzione di via Repubblica in ingresso verso la città, con la possibilità però di accesso e di uscita al grande parcheggio, attraverso il varco più vicino alla rotonda di via Carso. La partenza dei lavori era prevista già per lunedì 5 novembre ma la pioggia battente ha costretto a un rinvio. L’ordinanza dispone la riapertura della strada entro il 16 novembre.

L’intervento vale 80mila euro ed è uno dei tre in corso in queste settimane tra quelli previsti dal piano per Riva e Chiavazza: gli altri sono intorno al campo sportivo di viale Venezia, dove si rifaranno spogliatoi e terreno di gioco, oltre a una connessione tra l’area e via Collocapra, e al dormitorio nel complesso del Belletti Bona, che raddoppierà i posti a disposizione. Tra i lavori cofinanziati già eseguiti, spiccano la pavimentazione di via Rosazza e la sistemazione del playground di piazza del Monte.