9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Agroalimentare

L'UIB ospita il primo laboratorio sensoriale dell'agroalimentare biellese

Un incontro che valorizza le eccellenza del territorio attraverso un'esperienza unica, occasione per conoscere meglio le materie prime biellesi grazie ad un'analisi che utilizza metodologie dell'innovazione

BIELLA - Venerdì 16 novembre l’Unione Industriale Biellese ospita il primo laboratorio sensoriale dell'agroalimentare biellese, un incontro che valorizza le eccellenza del territorio attraverso un'esperienza unica, occasione per conoscere meglio le materie prime biellesi grazie ad un'analisi che utilizza metodologie dell'innovazione.

L'incontro apre ufficialmente il primo sportello del Polo d’Innovazione Agrifood nell’area nord-est Piemonte, aperto all'Unione Industriale Biellese per le aziende dell'area: "L'accordo con il Polo Agrifood - afferma Alessandro Ciccioni, presidente della Sezione Alimentari e Bevande dell'Uib - va nella direzione di valorizzare le sinergie con gli interlocutori principali del settore agroalimentare a beneficio delle aziende del territorio».
Giorgio Diquattro del Polo Agrifood aggiunge: «Aderire al network del Polo Agrifood consente di accedere ai migliori centri di competenza a livello regionale e nazionale, moltiplicando le opportunità di crescita e accelerando i propri processi di innovazione».

Verranno quindi  illustrati i nuovi contributi a fondo perduto della Regione Piemonte dedicati al settore, con attenzione ai nuovi bandi regionali per Ricerca, Sviluppo e Innovazione, e saranno presentati i servizi dedicati agli aderenti al Polo.
L'incontro proseguirà con Fabrizio Berta che presenterà il percorso dell'ITS Agroalimentare per il Piemonte. Luigi Odello, del Centro Studi Assaggiatori, proporrà quindi il laboratorio sensoriale attraverso metodi innovativi di analisi sensoriale per l’innovazione nell’industria alimentare.
Seguiranno incontri delle aziende con i rappresentanti di Polo Agrifood, ITS e Centro Studi Assaggiatori.