20 febbraio 2019
Aggiornato 20:30
Sanità

A Torino il robot che opera la colonna vertebrale

Si chiama «Excelsius Gps» il nuovo robot in funzione da alcune settimane alla Clinica Fornaca di Torino
A Torino il robot che opera la colonna vertebrale
A Torino il robot che opera la colonna vertebrale Shutterstock

TORINO - Permette di intervenire su spondilolistesi, stenosi lombare ed ernie del disco, ma anche su fratture vertebrali e discopatie con maggiore precisione, riducendo le possibilità di errore. E, soprattutto, consentendo al paziente di essere dimesso in ventiquattro ore e di riprendere in poi giorni le attività quotidiane. Si chiama «Excelsius Gps» il nuovo robot in funzione da alcune settimane alla Clinica Fornaca di Torino.

MIGLIORA LA PRECISIONE - Utilizzato dall'équipe neurochirurgica, «i risultati dei primi interventi eseguiti confermano l'efficacia del sistema di navigazione robotizzata - spiega il dottor Carlo Alberto Benech che utilizza il robot con la sua equipe formata dal professor Franco Benech e dalla dottoressa Rosa Perez -. Le tecniche mininvasive necessitano di un'accuratezza sempre maggiore e il robot a nostra disposizione migliora la precisione d'intervento riducendo l'uso di raggi X caratteristico di altre tecniche mininvasive».