26 giugno 2019
Aggiornato 16:00
Trasporti pubblici

Sicurezza sui bus Biellesi, ATAP si confronta con i sindacati

Nuove misure contro gli episodi di teppismo. E intanto partono nuove assunzioni
Sicurezza sui bus Biellesi, ATAP si confronta con i sindacati
Sicurezza sui bus Biellesi, ATAP si confronta con i sindacati Shutterstock

BIELLA - Dopo i recenti episodi di aggressione a danno dagli autisti dei bus di linea, Atap e le organizzazioni sindacali FILT CGIL-FIT CISL e UGL Trasporti si sono incontrati giovedì scorso per condividere analisi e proposte a tutela del personale viaggiante e dei passeggeri.
Innanzitutto i dati: nel 2018, i casi di violenza fisica segnalati dagli autisti Atap sono stati quattro, di cui due a Vercelli, uno a Biella e uno a Varallo. Gli episodi, che in genere avvengono durante i controlli sul pagamento dei biglietti, sono legati alla presenza a bordo di persone in stato di alterazione psico-fisica o di soggetti ‘molesti’, già noti alle forze dell’ordine.

«Si tratta di un fenomeno di carattere episodico – afferma la direzione dell’azienda – e circoscritto ad alcune linee specifiche, ma è comunque importante proseguire nell’opera di prevenzione e repressione intrapresa. Atap ha già effettuato importanti investimenti per garantire la sicurezza a bordo, in particolare attraverso sistemi di videosorveglianza funzionanti in continuo su tutti i propri autobus. In ogni caso, gli episodi di teppismo richiedono l’intervento delle autorità di pubblica sicurezza, non essendo la tutela dell’ordine pubblico una prerogativa dell’Azienda e del suo personale. Le telecamere presenti sui bus consentono di fornire alle forze dell’ordine tutti gli elementi per poter attuare la necessaria azione repressiva: da questo punto di vista, siamo a disposizione delle autorità preposte alla tutela dell’ordine pubblico per fornire la necessaria collaborazione.»

L’Azienda e le organizzazioni sindacali presenti all’incontro (a cui non ha partecipato il sindacato FAISA Cisal) hanno concordato ulteriori azioni per rafforzare il controllo a bordo e garantire l’efficacia delle procedure aziendali di prevenzione: in particolare, la formazione – che già il personale attualmente riceve – riguardante le modalità di intervento nelle situazioni di questo tipo verrà integrata da specifici moduli erogati da esperti, e saranno inoltre programmate attività di supporto psicologico diretto per gli autisti che abbiano subito aggressioni durante il servizio.

L’incontro è stato poi l’occasione per fare il punto, insieme alle organizzazioni sindacali, sulle nuove assunzioni di personale, in particolare sui bandi di selezione, pubblicati in data 19/11/2018, per l’assunzione a tempo indeterminato di Responsabile dell’Ufficio del Personale, Responsabile Ufficio addetto alla gestione della rete di vendita dei titoli di viaggio, Addetto dell’Ufficio Programmazione Movimento.

«Si tratta - ha commentato il presidente Rinaldo Chiola - di ruoli resi vacanti dal pensionamento di figure chiave nell’organizzazione aziendale. Atap sta cercando - nonostante le difficoltà dettate dalla situazione economica - di rilanciare le proprie prospettive, di guardare avanti: perché nuove assunzioni significano nuove energie, nuova linfa per un trasporto pubblico nel cui futuro noi crediamo molto».

I bandi sono disponibili sul sito internet di ATAP all’indirizzo www.atapspa.it.