17 agosto 2019
Aggiornato 12:00
Biella

Tenta di buttarsi dal ponte della tangenziale: ragazzo salvato da un agente della polizia penitenziaria

Il ragazzo voleva farla finita suicidandosi: il provvidenziale intervento di un agente è servito a scrivere un lieto fine in epilogo che pareva già scritto
Tenta di buttarsi dal ponte della tangenziale: ragazzo salvato da un agente della polizia penitenziaria
Tenta di buttarsi dal ponte della tangenziale: ragazzo salvato da un agente della polizia penitenziaria ANSA

BIELLA - Dramma sfiorato questa sera sul ponte della tangenziale di Biella: intorno alle 21 di sabato sera, un giovane di soli 20 anni ha provato a gettarsi nel vuoto, per suicidarsi. Un tentativo andato a vuoto grazie al pronto intervento di un agente della polizia penitenziaria, intervenuto poco prima che l’aspirante suicida compisse il gesto estremo. 

Il salvataggio dell’aspirante suicida

Il ragazzo è stato avvicinato dall’agente della polizia penitenziaria. Quest’ultimo l’ha distratto e l’ha fatto parlare, l’ha convinto a desistere e poi l’ha afferrato, salvandolo. Sul posto si è recata anche la polizia di stato, che si è presa in carico il ragazzo ed è poi rimasta sul posto per identificare le persone presenti e raccogliere le testimonianze del caso.