16 febbraio 2019
Aggiornato 17:00
Urbanistica

Villaggio La Marmora, ciclabile di via Macallé e piscina Rivetti: i cantieri del 2019

Tanti bandi, per tanti cambiamenti a Biella. Il sindaco Marco Cavicchioli promette: «Sarà solo l'inizio»
Villaggio La Marmora, ciclabile e di via Macallé e piscina Rivetti: i cantieri del 2019
Villaggio La Marmora, ciclabile e di via Macallé e piscina Rivetti: i cantieri del 2019

BIELLA - Niente riposo negli uffici comunali che, tra Natale e Capodanno, hanno pubblicato una serie di bandi di gara per opere pubbliche che andranno all’appalto tra gennaio e febbraio. «Sarà l’inizio» commenta il sindaco Marco Cavicchioli «di un 2019 che ci vedrà condurre in porto le opere programmate da tempo e co-finanziate dal Governo con i bandi periferie, ma che ci vedrà impegnati anche su altri fronti»

I bandi di gara aperti

Tra i bandi di gara aperti ci sono gli ultimi cantieri del piano periferie per il Villaggio La Marmora, la risistemazione della vasca interna della piscina Rivetti, un investimento del valore di 630mila euro, e il prolungamento della pista ciclabile di viale Macallé in direzione della stazione San Paolo, un’opera da 130mila euro. Appartengono al progetto per Riva e Chiavazza invece gli interventi in appalto per l’altra pista ciclabile che, connettendosi al segmento appena completato tra i giardini Zumaglini e via Cernaia, attraverserà il ponte di Chiavazza e raggiungerà via Milano, via Rosazza e via Collocapra (191mila euro di base d’asta). Sempre a Chiavazza è pubblicato il bando per la connessione tra via Carta e piazza XXV Aprile e per la realizzazione di marciapiede e canalizzazione delle acque in via Firenze di fronte al teatro, un’opera del valore di 101mila euro. A Pavignano si procederà al rifacimento del tetto dell’ex sede del quartiere in via Rappis (57mila euro), al Favaro si realizzerà un parco giochi nell’area delle Cave (85mila euro) e al Piazzo 82mila euro serviranno a creare un percorso sicuro per i pedoni e senza barriere architettoniche da via Avogadro a corso del Piazzo. Inoltre è già stato pubblicato il bando per gli interventi al palazzo di giustizia, che consentiranno di ottenere la certificazione di sicurezza antincendio, un’opera da 108mila euro. «Sono pronti anche i documenti per l’ulteriore ampliamento del dormitorio» sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Sergio Leone «dove i lavori sono già in corso e dovranno solo proseguire e per il bando per la costruzione di ossari e di un nuovo viale alberato al cimitero urbano di via dei Tigli. Queste dell’anno nuovo sono anche le prime gare che l’ufficio tecnico gestirà con il nuovo sistema informatico Asmel».

Via Ogliaro e altre opere

Arrivano buone notizie anche per una delle opere più attese, la risistemazione di via Ogliaro dove da mesi uno smottamento dalla collina sovrastante obbliga gli automobilisti a fare i conti con un restringimento della carreggiata. La sovrintendenza ai beni paesaggistici ha dato il suo nulla osta e si può procedere con il progetto esecutivo. «Nel frattempo» prosegue Leone «si continua a lavorare alla tribuna del campo da rugby, il cui completamento è imminente, ai campi sportivi di Chiavazza e di via Gersen al Villaggio La Marmora e all’area verde nell’ex proprietà Vaglio Rubens, e siamo vicini alla consegna dei lavori alle imprese incaricate al condominio solidale di piazza Molise, dove è previsto il rifacimento dei bagni e la realizzazione di una rampa per chi ha problemi di deambulazione, e alla ludoteca di via Dorzano. E’ lungo anche l’elenco di opere pronte ad essere iniziate tra inverno e primavera: la Casa di Giorno del Villaggio La Marmora (dove si realizzeranno rampa di accesso, serramenti nuovi e isolamento del tetto), gli alloggi comunali di via Ponderano 7, 11 e 12, il campo sportivo di corso 53° Fanteria, l’area di piazza Falcone dove saranno rifatti i bagni, il collegamento alla rete fognaria e saranno risistemate le torrette di collegamento all’energia elettrica, la ristrutturazione di ex asilo nido e media del Vandorno per essere messa a disposizione delle scuole elementari, l’arredo urbano con illuminazione in costa di Riva, via Serralunga, via Scaglia, via Rosazza e piazza XXV Aprile, le luci a Led nelle palestre cittadine. Sul fronte delle strade bisognerà attendere la primavera per le asfaltature in programma (da quelle rinviate in via Tripoli e via Piave a quelle in via Torino, corso Europa, via Orfanotrofio) e per la rilastricatura di via Amendola, a cui seguirà la ricubettatura di via Pietro Micca nel tratto tra via Arnulfo e via Don Minzoni.