27 maggio 2019
Aggiornato 07:00
BIELLA

La Brc cade ancora: Cus Torino vince 34-16

Nella giornata esordio in giallo verde per il neo acquisto Franco Cassutti. Vittoria della squadra Cadetta 41-38, impegnata a Biella con Verbania

BIELLA - Edilnol Biella Rugby si arrende in finale sul campo del Cus Torino e scivola all’ultimo posto della classifica di girone in seguito alla vittoria di Cus Milano su Settimo Torinese. Non è bastato l’arrivo a sorpresa di Franco Cassutti, numero 8 proveniente da Cordoba, squadra che milita nella massima divisione del campionato Argentino, tesserato al volo alla vigilia della ripresa del campionato dopo una manciata di allenamenti fatti sul campo di via Salvo D’Acquisto. Partiti con il giusto piglio, gli uomini diB irchall si sono arenati nella ripresa prima di alzare definitivamente bandiera bianca a pochi attimi dal fischio finale. 

Giocati sul filo del break i primi quaranta minuti. Inizio equilibrato con il primo attacco Cus sferrato al 10’. Buona la difesa biellese che regge i primi colpi, ma quando l’avversario torna alla carica calciando una punizione in touche con drive partito contestualmente alla conquista dell’ovale, viene travolta per la prima volta. Meta trasformata per il 7-0. Edilnol non concretizza il possesso e viene respinta immediatamente verso la metà campo. Touche con introduzione gialloverde e la possibilità di ritornare in zona rossa. Gioco interrotto per un errore e per Perry la prima possibilità di andare ai pali dalla lunga distanza: 7-3. Biella prende le redini dell’incontro e Torino, se prima fatica a farsi largo, in breve si chiude in difesa per tentare di rimediare all’invasione gialloverde. Placcaggio alto su Vaglio in posizione centrale, capitan Pellanda vuole concretizzare e sceglie ancora i pali. Perry non sbaglia e conquista il 7-6 destinato a rimanere il punteggio parziale.

Il sorpasso gialloverde arriva al 5’ della ripresa con Perry ai pali per la terza volta consecutiva. Cus Torino cambia tattica e confonde arbitro e avversari. Rimedia due punizioni che concretizza al 50’ e 60’. Al 63’ la meta tecnica assegnata ai padroni di casa scompiglia i piani di Pellanda e compagni che però trovano la forza di reagire. Dalla difesa, palla aperta fino all’ala. Nelle mani di Leveratto l’ovale è al sicuro e tocca terra solo dopo il superamento della linea bianca. Perry trasforma e Biella torna sotto al break: 20-16. Mancano meno di 10’ al fischio finale, ma quello che potrebbe essere un bonus difensivo conquistato, si converte in uno zero assoluto: due rolling maul consecutive diventano altrettante mete trasformate per i padroni di casa e la differenza sul tabellone dello score conclusivo: 34-16, è sicuramente più evidente di quella intravista sul campo tra le due compagini. 

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: «Purtroppo abbiamo subito due mete alla fine su rolling maul, dove i nostri avversari si sono dimostrati particolarmente forti per tutto l’incontro. È un peccato perché il nostro gioco oggi è stato interessante, a tratti posso dire che abbiamo giocato molto bene, ho visto diverse buone azioni. Un peccato tornare a casa con uno scarto così grande sul punteggio finale. Un peccato anche essere retrocessi in classifica perché sicuramente siamo una squadra migliore di quell’ultimo posto che non ci rappresenta affatto. Oggi ha esordito con la nostra squadra Franco Cassutti, ha fatto una buona gara, soprattutto se considerato che era la sua prima gara in tre mesi visto che in Argentina il campionato è al momento fermo. Ha avuto ottimi spunti nel suo ruolo e sono sicuro che migliorerà di partita in partita»

Franco Cassutti neoacquisto di Edilnol Biella Rugby: «Sono molto onorato di vestire questa maglia. Giocare dopo soli sei allenamenti in una squadra nuova è stata dura, l’incontro stesso è stato duro per me che arrivo da tre mesi di prestagione. In settimana però lavorerò con tutto il gruppo per recuperare e migliorare di volta in volta. La testa è già sui prossimi impegni. Lavoreremo duro per raggiungere i risultati che ci aspettiamo».