9 agosto 2020
Aggiornato 21:30
Tavigliano

«Mi fa entrare? Devo controllare le bollette di luce e gas»: tentativo di truffe nel Biellese

Allarme truffe nel Biellese: l’ultima vittima è un’anziana, che non ha aperto la porta e ha chiamato i carabinieri

TAVIGLIANO - Ancora un tentativo di truffa ai danni di persone anziane nel Biellese. L’ultimo caso è avvenuto a Tavigliano e ha come protagoniste una truffatrice piuttosto giovane e un’anziana decisamente «sveglia»

La truffa

La signora si è presentata fuori dalla casa dell’anziana, chiedendo di entrare nell’appartamento. La scusa utilizzata? «Devo controllare le bollette di luce e gas». L’anziana non si è fatta cogliere di sorpresa, non ha aperto la porta e ha chiamato il figlio e i carabinieri, ma quando i militari sono arrivati sul posto la truffatrice era svanita nel nulla. C’è però un’identikit della truffatrice: una donna alta 1,65 circa, sulla trentina. Al momento della tentata truffa indossava una gonna rossa e un pellicciotto grigio. Si consiglia la massima prudenza e una chiamata alle forze dell’ordine in caso di sospetta truffa.