25 maggio 2019
Aggiornato 01:00
Biella Rugby

Biella Rugby e Comune si incontrano: «Tribuna pronta il 28 febbraio»

L’obiettivo è quello di avere l’infrastruttura pronta entro la partita del Sei Nazioni giovanile tra Italia e Francia del 15 marzo
Biella Rugby e Comune si incontrano: «Tribuna pronta il 28 febbraio»
Biella Rugby e Comune si incontrano: «Tribuna pronta il 28 febbraio» Ufficio Stampa

BIELLA - Un incontro nella sede del Biella Rugby, con il programma dei lavori che mancano sotto gli occhi, e una garanzia: la tribuna dello stadio di via Salvo d'Acquisto e la casetta con servizi igienici e locali biglietteria saranno pronti entro il 28 febbraio, in tempo per gli appuntamenti internazionali che la città ospiterà a marzo. Il faccia a faccia, programmato per il pomeriggio di venerdì 25 gennaio, ha visto di fronte l'assessore allo sport Sergio Leone, il responsabile dell'ufficio tecnico comunale Davide Graziano Patergnani e il presidente del club gialloverde Vittorio Musso.

L’incontro e gli obiettivi

«Guardandosi negli occhi è più facile capirsi» afferma Sergio Leone. «Abbiamo spiegato al Biella Rugby le ragioni del ritardo nel cantiere rispetto alla prima data prevista per la fine dei lavori, ragioni che non dipendono dalla nostra volontà, e abbiamo chiesto ancora un mese di pazienza. L'opera, secondo il nuovo documento sottoscritto da impresa appaltante e direttore lavori, dovrebbe essere terminata per il 28 febbraio, con l'obiettivo comune di completare l'intervento quanto prima».

Mancava una lettera di Snam

L'appuntamento con la Nazionale Under 20 per la partita del Sei Nazioni giovanile Italia-Francia è per il 15 marzo, con gli eventi collaterali che il Biella Rugby ha annunciato e che si terranno anche alla cittadella di via Salvo d'Acquisto. L'obiettivo è che tutto sia in ordine prima di allora. L'ultimo ritardo nei lavori è stato causato dall'attesa di una lettera di Snam, senza la quale non era possibile iniziare lo scavo per la connessione dei servizi igienici alla rete fognaria accanto alla conduttura del metano che costeggia il campo. Il problema si è risolto solo venerdì 18.