18 ottobre 2019
Aggiornato 17:30
Vercelli

Tenta di suicidarsi buttandosi dal balcone, donna salvata dalla polizia e da un'amica

La donna si è lasciata andare a peso morto, ma l'intervento degli agenti ha fermato il tentativo di suicidio
Tenta di suicidarsi buttandosi dal balcone, donna salvata dalla polizia e da un'amica
Tenta di suicidarsi buttandosi dal balcone, donna salvata dalla polizia e da un'amica Polizia di Stato

VERCELLI - Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato di Vercelli ha impedito a una donna di realizzare il tentativo di suicidarsi. Alla sala operativa giungeva la telefonata di un commerciante che riferiva che era stata avvisata dai propri clienti una donna sospesa da un balcone e in procinto di gettarsi nel vuoto.  

Il salvataggio

Il costante contatto telefonico da parte dei poliziotti  con la richiedente consentiva di ottenere notizie utili per inviare  immediatamente la pattuglia sul posto. L’equipaggio della Squadra Volante si recava in loco e rapidamente accedeva all’appartamento, forzando il portoncino d’ingresso rimasto chiuso. Gli operatori intervenuti si precipitavano in soccorso della donna che era trattenuta solo grazie alle forze di un’amica, anch’essa stremata.

La donna accompagna in ospedale

Stante la posizione  in cui si trovava, con non poca difficoltà la donna veniva tratta in salvo dagli agenti di Polizia. Infatti, la stessa si divincolava e poi si lasciava andare a peso morto, rendendo complesso l’operato dei poliziotti che, nel sollevarne il corpo, hanno anche riportato anche la lacerazione della propria divisa. I poliziotti chiamavano quindi il soccorso sanitario che  accompagnava la donna in ospedale per gli accertamenti del caso.