16 dicembre 2017
Aggiornato 19:30
Basket e giovani

Book sharing al Forum. Danna: «Così avremo uomini migliori»

Il responsabile del settore giovanile dell’Angelico spiega il progetto di letture e scambio di libri condiviso. Non è un caso, infatti, che prima di un allenatore Danna sia un educatore.

BIELLA - Non è casuale che, l’idea di creare una biblioteca condivisa, dentro il Forum, sia venuta a Federico Danna. Danna infatti è, da tempo, forse da sempre, prima un educatore e poi un allenatore (oltre che un padre). Allenatore di Serie A e da Serie A (con Torino, Biella e Varese). «I giovani leggono poco, spesso nulla. Creare un angolo di libri da prendere in prestito e di cui, poi, parlare, nell’immediato, non farà realizzare un canestro in più... Uomini migliori, però, possono diventare anche giocatori migliori» ha detto il primo tecnico della società rossoblù, nel corso della presentazione del progetto. Cosa volete di più alto e nobile in un allenatore dei vostri figli? Attenzione, però, mica un «amicone». Anzi. Danna è un tipo che urla, rimprovera, che pretende il massimo anche da adolescenti che magari ancora non hanno capito se da grandi vogliono diventare medici, avvocati, insegnanti o professionisti dello sport. Intanto, comunque, lui ha messo nelle loro mani, anche, «La strada» di Cormac McCarthy e «Open» di J.R. Moehringer: due testi bellissimi, che forse andrebbero letti a scuola insieme ai Promessi Sposi e alla Divina Commedia.

Il progetto
In un corridoio degli spogliatoi è stato allestito uno spazio dedicato alla lettura. In pratica Danna e qualche dirigente hanno messo a disposizione una trentina di testi (alcuni anche in inglese) che giocatori delle giovanili (e della prima squadra) possono liberamente prendere, leggere e poi riporre al loro posto. Ognuno può contribuire con «donazioni». L’idea è di creare, in un secondo momento, dei momenti di discussione, molto libera e senza mediazione alcuna. «L’importante era cominciare. Vedremo la risposta dei ragazzi. E quindi valuteremo il da farsi» ha ancora spiegato Danna, responsabile del settore giovanile della Pallacanestro Biella e da anni uno dei migliori coach d’Italia grazie ai risultati sul campo dei suoi ragazzi.