9 dicembre 2019
Aggiornato 12:00
Trasporti

Ecco le immagini della nuova tangenziale di Mongrando

Inaugurata la nuova strada che libererà il paese guidato da Tony Filoni dal traffico di mezzi pesanti. Lunga due chilometri e costata circa un milione di euro è stata completata dopo 10 anni di lavori a singhiozzo

MONGRANDO - Inaugurata la tangenziale di Mongrando, che libererà il paese guidato da Tony Filoni dal traffico di mezzi pesanti.

Un'idea degli anni '60
La strada, lunga due chilometri e costata circa un milione di euro è stata completata dopo 10 anni di lavori a singhiozzo. A frenare il cantiere la mancanza di fondi, un progetto incompleto, la questione del patto di stabilità, il commissariamento della Provincia di Biella e infine la mancanza della certificazione antimafia per la ditta di Reggio Calabria che si era aggiudicata l'appalto. L’idea della Biella-Mongrando è nata negli anni ‘60 quando si volle collegare il capoluogo laniero con l'Epoderiese grazie alla Settimo Vittone. E' solo nel 2004 però che il progetto prese forma nelle stanze della Provincia di Biella guidata da Sergio Scaramal e si dovette aspettare l'aprile del 2014 per vedere i primi cantonieri all'opera. 

Ramella: è stata lunga
«Finalmente – ha dichiarato il presidente Ramella Pralungo – giungiamo alla fine di una situazione che si è protratta per troppo tempo, ma alla fine siamo riusciti, nonostante lo stato di dissesto dell’ente prima e le difficoltà economico-finanziarie ancora attuali, a completare l’opera lasciata in sospeso, da chi mi ha preceduto, nonostante fosse contemporaneamente, Presidente della Provincia, Deputato e, per un periodo, Consigliere Comunale proprio a Mongrando. Io ho ritenuto fondamentale riavviare e concludere i lavori per i residenti di Mongrando ed i Biellesi tutti, assumendomi le responsabilità, che una situazione commissariale non aveva ritenuto di affrontare. E siccome credo profondamente che la politica debba occuparsi della risoluzione dei problemi, il prossimo passo sarà concentrarsi sulla sistemazione dello scempio della Tangenziale di Graglia, cosa che potremo fare da gennaio prossimo, per decisione del Tribunale, altrimenti lo affronteremmo anche prima».

Filoni, ora basta tir in paese
Soddisfazione anche da parte del Sindaco di Mongrando Antonio Filoni: «La tangenziale è composta da un tratto provinciale ed uno comunale, quindi la coordinazione  tra i due Enti è stata fondamentale per raggiungere il risultato finale. Sono certo che la gestione della viabilità interna del paese, soprattutto in merito ai mezzi pesanti, ne gioverà in maniera significativa. Abbiamo aspettato quest’opera per molto e direi troppo tempo, ma ora è arrivato il momento dell’apertura, giunta dopo immensi sforzi messi in campo dal Comune, che, come potrete immaginare, ha una situazione di bilancio davvero al limite del sostenibile».