21 agosto 2017
Aggiornato 21:30
Sociale

Casa Lions... Un luogo speciale a Biella autogestito dai disabili

Parla la responsabile della struttura, Elisa Toniazzo: «Sveglia alle 8,30 e poi iniziano tutte le attività interne ed esterne. Da qualche anno ci danno una grossa mano i volontari del servizio civile».

BIELLA - Il progetto di casa Lions ha dieci anni. La struttura si trova in via Milano, nel quartiere di Chiavazza. Da due lustri ospita una dozzina di persone che, a vario livello, hanno disabilità fisiche o mentali. A spiegare come funziona la casa-comunità Elisa Toniazzo, responsabile per la cooperativa Tantintenti, che gestisce la struttura e le varie attività degli ospiti. Ospiti che pagano una retta, ma che usufruiscono di integrazioni e di aiuti da parte dei servizi sociali del Comune di Biella e dell'Azienda sanitaria locale.

La sveglia, alle 8,30
«La sveglia è per tutti alle 8,30 - spiega Elisa Toniazzo -. All'interno della struttura ci sono persone con disabilità diverse. E le varie attività sono in funzione delle diverse situazioni. Siamo aperti tutti i giorni e la struttura è funzionale tutto il giorno. Da qualche anno ci danno una grossa mano i volontari del servizio civile».

La festa
Il personale della cooperativa, gli ospiti ed i loro familiari, più autorità e volontari si ritroveranno sabato a Palazzo Boglietti per una festa, con musica e diversi momenti di intrattenimento.