22 agosto 2017
Aggiornato 14:30
Made in Biella

Ecco come nasce l'eccellenza della birra Menabrea

Siamo entrati nello storico stabilimento nel cuore della città, incontrando personaggi incredibili tra cui un mastro birraio tedesco di nascita e biellese di adozione. E l'ad Thedy presenta il prodotto in vista del Natale

BIELLA - C’è fermento da Birra Menabrea. Lo si nota spesso, anche solo passando vicino allo stabilimento quando la cotta emana i suoi profumi fino all’esterno. Noi lo abbiamo notato visitando questa storica azienda, da sempre stanziata nel centro di Biella, insieme all'amministratore delegato Franco Thedy giornalisti, blogger, personalità della tv e ad un mastro birraio molto particolare.

Come nasce la birra
Il cuore dello stabilimento è la sala cottura che risale al 1975. L’unica di questa datazione ancora in funzione (è in progetto la realizzazione di una sala ad alta tecnologia). Qui l’orzo maltato e macinato raggiunge diverse temperature fino ad arrivare a quella di ebollizione ed il mosto, non ancora fermentato, inizia il suo lungo percorso; arriva alla cantina di fermentazione dove viene raffreddato ed ossigenato fino a 10 gradi a questo punto si aggiunge il lievito che innesca la fermentazione. Ora la birra è pronta per essere trasferita in cantina per la stagionatura. 3 settimane di riposo per renderla l’inconfondibile Birra Menabrea che tutti conosciamo. Uwe, il mastro birraio, tedesco d’origine ma biellese d’adozione, ci conduce nella «rotonda»: un edificio affascinante, risale all’800 ed un tempo ospitava i cavalli utilizzati per i trasporti. Qui scopriamo che Birra Menabrea produce circa 220 mila ettolitri di birra all’anno.

La nuova birra di Natale
Dopo qualche scambio di curiosità, entriamo in quello che potremmo definire il finissaggio del birrificio: il reparto filtrazione dove la birra viene resa limpida grazie alle farine di filtrazione ed in fine imbottigliata o infustata, pastorizzata ed etichettata. Pronta per essere gustata. Noi abbiamo assaggiato in anteprima la nuova birra natalizia, un’ambrata, dal gusto particolare e speziato. Un altro ottimo prodotto di questa grande eccellenza biellese.