10 dicembre 2018
Aggiornato 00:00

Microbirrificio «Birra Elvo»: il ripopolamento del centro si fa con i prodotti di qualità

Josif Vezzoli, titolare dell'azienda insieme al fratello Raoul, ci ha raccontato... A breve l'apertura del beer shop in via San Filippo, 17

BIELLA – Un'altra nuova apertura nel centro cittadino (via S.Filippo, 17) un luogo d'incontro oltre che un fornito beer shop con tap room e degustazione di prodotti Biellesi di qualità. Testimonianza perfetta di quello che, Josif Vezzoli ci ha trasmesso nella video intervista: prodotti ricercati e posto in cui poter fare quattro chiacchiere con gli amici in compagnia di una buona birra tutta biellese.

L'acqua più leggera d'Europa si trasforma
La Birra Elvo ha origine nella valle omonima alle pendici del Monbarone. L'acqua, materia prima principale della lavorazione, essendo estremamente leggera e priva quasi totalmente di sali minerali, è particolarmente indicata per la produzione di birre a bassa fermentazione «lager» in tradizionale stile tedesco. A questo punto non resta che «macinare, ammostare, cuocere, filtrare e lagherizzare». Dopo la maturazione in tini per circa 6/8 settimane il prodotto è pronto. L’impianto di produzione si trova a Graglia, piccolo paese distante pochi chilometri da Biella un tempo noto perché da qui provenivano i migliori ciulin (selciatori) d’Europa, chiamati a lavorare in molte delle strade di Italia e Francia ricoperte di ciottoli. Ma Graglia è anche il paese della Lauretana, l’acqua più leggera d’Europa che Josif e Raoul interpretano in birre di grande bevibilità e profondità.

Le novità
Entro la fine dell’anno sarà completata la nuova cantina. Una struttura in legno, interamente costruita da Josif, che ospiterà 12 fermentatori da 20 ettolitri. Un passaggio importante, non solo per rispondere in modo adeguato alla costante richiesta di prodotto che il birrificio sta avendo negli ultimi tempi, ma anche per poter garantire un prodotto in perfette condizioni.