19 novembre 2017
Aggiornato 20:30
Occhieppo Superiore

«Via gli stranieri da Villa Ottino»

Polemica del consigliere di minoranza Guido Dellarovere con il sindaco Ramella Pralungo. La scorsa settimana denuncia e sequestro di droga da parte dei carabinieri all'interno del centro per richiedenti asilo.

OCCHIEPPO SUP. - «Via gli stranieri da Villa Ottino». Ne è convinto l'ex sindaco e attuale consigliere di minoranza Guido Dellarovere, dopo il caso della denuncia per spaccio di droga di un cittadino straniero ospite della struttura (il caso). «La situazione è fuori controllo, al contrario di quello che sostiene il sindaco - aggiunge Dellarovere -. Chiederemo un consiglio comunale straordinario ed aperto alla cittadinanza. Cittadinanza che già ha chiesto conto al sindaco per quanto sta succedendo. La struttura fu lasciata alla comunità con la volontà che fosse un ricovero, non certo un centro per stranieri. Mi pare che il Comune quindi avrebbe tutti gli strumenti per far valere le proprie ragioni in tutte le sedi. Ma evidentemente il primo cittadino si preoccupa solo della propria carriera, usando Occhieppo Superiore come trampolino di lancio per la sua carriera».