23 settembre 2017
Aggiornato 05:30
Tessile

Paolo Zanone a Milano Unica: «I giovani? Sono forza, energia e stimolo»

Il titolare del lanificio Subalpino ci ha raccontato come circondarsi di giovani sia fondamentale per un creativo e come il colore sia parte centrale del successo dell'azienda

MILANO – Originalità, modernità e semplicità. Entrando nello stand del Lanificio Subalpino a Milano Unica si respirano immediatamente tutti e tre i concetti che fanno parte del claim aziendale. I fratelli Paolo e Monica Zanone ed il marito di Monica, Nicolò Zumaglini sono i tre proprietari del lanificio. Una piccola e dinamica azienda famigliare con il sorriso ad accogliere chi entra nel loro stand in fiera.

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino (© Diario di Biella)

Colore, qualità e giovani
Tessuti di qualità e colore sono la cifra stilistica di Subalpino. «L'abbigliamento deve essere un piacere – ci racconta Paolo Zanone mente creativa del Lanificio - ed in quanto tale è sempre bello poter fare indossare ai nostri clienti un po' di allegria. Ogni stagione è per noi rimettersi in gioco. Mostrare una nuova collezione è un po' come portare in scena, stagione dopo stagione, un nuovo spettacolo. Noi cerchiamo di farlo con l'autenticità che ci contraddistingue. I giovani? Fosse per me ne sarei sempre circondato. Sono la nostra forza, la nostra energia e il nostro stimolo».

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino (© Diario di Biella)

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino

Campionario nello stand del Lanificio Subalpino (© Diario di Biella)