19 novembre 2017
Aggiornato 20:00
Politica

«Regione? Quando i conti erano in rosso. E il Biellese rischiava...»

Il consigliere di maggioranza Vittorio Barazzotto ricorda i guai dell'ente del presidente Chiamparino, con conseguenze per il nostro territorio

BIELLA - «C'è stato un momento in cui la Regione Piemonte ha rischiato il collasso, sotto il peso dei debiti. Ora anche nella crisi la situazione è comunque ampiamente migliorata. Frutto di un lungo e complesso lavoro. E i problemi economici di Torino volevano dire, anche, la messa in discussione di un'opera importantissima quale il nuovo ospedale del Biellese». Parola di Vittorio Barazzotto, ex sindaco della città, attualmente consigliere regionale di maggioranza, in quota al Partito democratico.

Ente che legifera
«Si rischiava di non essere in grado non solo di realizzare progetti importanti per il territorio, ma pure di pagare gli stipendi dei dipendenti - aggiunge l'ex primo cittadino di Biella, Barazzotto -. Oggi per fortuna siamo fuori da questa situazione. E la Regione può svolgere il proprio lavoro, che è anche di legiferare su diverse materie».