31 ottobre 2020
Aggiornato 08:00
Biella | Politica

«Sindaco a Biella? No a mosse muscolari... Meglio le primarie»

Andrea Delmastro replica al leghista Mosca sulla candidatura di Corradino per sindaco della città del capoluogo: «Così s'è bruciato il suo nome, meglio soluzioni che uniscono».

BIELLA - Non la prendere bene la candidatura di Claudio Corradino a sindaco della città capoluogo di provincia (l'annuncio), Andrea Delmastro, presidente di Fratelli d'Italia nel Biellese, nonché dirigente nazionale del partito di Giorgia Meloni.

Nome bruciato...
«Così s'è bruciato il suo nome. E comunque non credo in queste dichiarazioni muscolari - ha detto Delmastro -. Molto meglio lo strumento delle primarie. Noi stiamo lavorando per trovare una figura di alto profilo, espressione della società civile biellese, che unisca e non divida lo schieramento politico. Poi se proprio bisogna farsi la guerra, allora misuriamoci con le primiarie e vedremo...».

Amministrazione comunale
Duro il giudizio sull'amministrazione comunale, da parte di Delmastro, che a Palazzo Oropa è consigliere di minoranza nonché capogruppo del suo partito: «Siamo al nulla... Biella ha bisogno di un pronto riscatto».