29 giugno 2017
Aggiornato 09:00
Attualità

Biella abbraccia il Comandante Alfa

Successo ieri per il fondatore dei reparti speciali dei Carabinieri, ospite in città per la presentazione del suo ultimo libro. «Sicurezza zero? Non esiste e tutti dobbiamo collaborare»

BIELLA - Salone Biverbanca stracolmo, ieri, per il Comandante Alfa, fondatore dei Gruppi d'intervento speciale ed in città per presentare il suo ultimo libro "Vivere nell'ombra». Sala gremita ben prima dell'orario d'inizio e tante persone in piedi per ascoltare il militare, che in mattinata era a Torino. L'appuntamento era organizzato dalla Libreria Giovannacci. Il carabiniere ha parlato del libro, ma ha poi risposto alle tante domande del pubblico, toccando vari temi tra cui sicurezza, legalità e senso dello Stato.

Il libro
Camminare nell’ombra con la morte accanto per difendere gli altri e la legge. Questa è sempre stata la linea di condotta del Comandante Alfa, uno dei cinque «soci fondatori» del Gruppo d'intervento speciale dei carabinieri, meglio noto come Gis. Nato nel 1978, il Gis ha ben presto mostrato sul campo una straordinaria efficienza, con missioni di cui il Comandante Alfa è stato protagonista per oltre trent’anni, per poi diventare istruttore all’apice della carriera. Ripercorrendo le tappe di un’esistenza votata al coraggio e alla segretezza più totale (anche nei confronti dei propri cari), il Comandante rievoca qui i momenti salienti di tante esperienze vissute sul campo in Italia e all’estero. Non solo gli esordi del Gis in funzione antiterroristica negli Anni di Piombo e le lunghe notti in Aspromonte durante la stagione dei sequestri, fino alla liberazione di Cesare Casella, ma anche le missioni nei vari teatri di guerra e l’addestramento della polizia irachena dopo la liberazione di Baghdad. E poi, di nuovo in patria, la scorta a Nicolas Sarkozy durante il G8 dell’Aquila nel 2009, fino all’organizzazione del servizio di protezione del magistrato antimafia Nino Di Matteo, a Palermo, nel 2013. Sono pagine intense, in cui il Comandante Alfa ci svela anche le durissime fasi di addestramento, le armi, le attrezzature, le tipologie di intervento e le tattiche di una delle forze speciali più preparate del mondo.

Nel video l'intervista di Paolo La Bua realizzata nel pomeriggio, nella libreria Giovannacci