21 ottobre 2017
Aggiornato 05:00
Attualità

Comune di Biella: ecco come cambia (davvero) la funicolare

L'ente diffonde un video sull'impianto e i lavori che saranno eseguiti. Oggi intanto è programmata la protesta dei cittadini contrari alla ristruttuzione

BIELLA - Nel giorno della protesta (le ragioni) contro i lavori di ristrutturazione (ore 18 nella zona della partenza di Biella Piano), l'amministrazione comunale diffonde un video per spiegare cosa accadrà all'impianto di collegamento. Ma, esattamente, che cosa succede alla Funicolare del Piazzo da qui all'inizio del 2018? «Se avete due minuti di tempo, ecco una sintesi del progetto di restauro, con qualche immagine di come sarà e qualche chiarimento sulle cose imprecise che si sono sentite nelle ultime settimane» è la didascalia al video del Comune pubblicato sui profili social.

I lavori
L'intervento, come da contratto, durerà poco più di sette mesi: all'inizio del 2018 la Funicolare riaprirà con le stazioni restaurate e prive di barriere architettoniche, le cabine a norma e l'impianto di trazione modificato con il meccanismo dell'ascensore inclinato simile a quello, per esempio della funicolare di Montmartre a Parigi. L'altra novità alla riapertura sarà la gratuità, mentre ora la corsa da e verso il Piazzo costa 1,20 euro, con la possibilità di acquistare un tagliando andata-ritorno da 1,80 euro.

Gli orari dei bus
Nei prossimi giorni saranno comunicati gli orari del bus sostitutivo che rimpiazzerà l'impianto a fune in questi mesi. Una prima certezza arriva dalla giunta che nella seduta di lunedì 22 maggio ha approvato la sospensione della zona a traffico limitato del Piazzo a partire da sabato 27. Sarà dunque libera la circolazione nei giorni dal lunedì al venerdì tra mezzanotte e le 5 del mattino, il sabato dalle 20 alle 5 del mattino e la domenica dalle 13 alle 5 del mattino nel tratto tra via Avogadro e corso del Piazzo.