21 ottobre 2017
Aggiornato 05:00
Biella

Gli studenti invadono il centro: sogni, paure e polemiche

Lezioni finite nelle scuole: corteo, musica, festa e allegria tra via Italia, Riva e Fondazione Pistoletto per migliaia di giovani. Qualche commerciante però non gradisce...

BIELLA - Successo organizzativo e di adesioni, oggi, per la festa degli studenti che hanno concluso le lezioni e si sono riversati in centro città per un corteo pacifico. Musica, allegria e tanta energia per centinaia e centinaia di ragazzi e di ragazze di tutte le scuole superiori del territorio.

Polemiche
Ma la giornata ha avuto anche una coda polemica. Alcuni commercianti infatti hanno polemizzato con i rifiuti abbandonati tra via Italia e il quartiere Riva, abbandonati prima che il serpentone di ragazzi raggiungesse la Fondazione Pistoletto per il pranzo ed il concerto in occasione della Giornata dell'Arte. In centro sarebbero state abbandonate cartecce, bottigliette, oltre a farina e uova (usati per giochi e scherzi). Tutto il fiume di ragazzi è sempre stato seguito a debita distanza dalle forze dell'ordine, che non hanno mai registrato alcun tipo di problema per l'ordine pubblico. Sul web, infatti, è stato subito dibattito: tra chi ha stigmatizzato la sporcizia prodotta da alcuni giovani e chi li ha difesi, parlando di pochi maleducati.

I racconti
Nelle diverse interviste raccolte i ragazzi parlano dei timori legati alla prossima maturità, ma anche di Biella, dei suoi pregi e dei suoi difetti. Lo spaccato che ne esce è di giovani e di giovanissimi alla ricerca di un'identità, tra voglia di studiare ancora o di trovare un impiego. Emerge la voglia di maturare esperienze, magari all'estero, meglio se lontano.

Via Italia, dopo il passaggio degli studenti questa mattina

Via Italia, dopo il passaggio degli studenti questa mattina (© Diario di Biella)