10 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Niente crisi per Gli Orsi, oltre 6 milioni di visitatori nel 2016

Presentati i numeri del centro commerciale: il 90% delle persone sono biellesi, con "stranieri" da Canavese e dalla Valle d'Aosta. Più di 75 i milioni di euro del valore delle merci vendute

BIELLA - Numeri da capogiro anche per il 2016 per il Centro commerciale Gli Orsi. Questa mattina Stefano Pessina (responsabile) e Josè Maria Robles della Sonae Siessa (società proprietaria dell'immensa struttura) hanno presentato il report annuale, che parla chiaro: 6,2 milioni di visitatori nel corso del 2016, con 103 su 105 negozi attualmente aperti. E ancora: oltre 75 i milioni di euro come valore complessivo di vendite, dato in crescita dello 0,5% rispetto all'anno precedente. Insomma, il centro commerciale alle porte di Biella, dalla relazione degli esperti in comunicazione e marketing della società portoghese/inglese, va a gonfie vele, anche a dispetto di una crisi economica che non ha certo risparmiato il territorio sotto il Mucrone.

DIRETTORE - «Da sempre il nostro lavoro è in sinergia con il territorio e le sue associazione, siano esse sportive o di volontariato - ha detto Pessina -. Il rapporto con il territorio per noi è fondamentale, come la recente collaborazione con l'Azienda sanitaria locale in tema di donazione del midollo osseo. Vogliamo creare sempre uno spazio di aggregazione e di socializzazione, oltre che di acquisto». Parole riprese anche dal numero uno per l'Italia di Sonae Sierra.

STRANIERI - Da evidenziare che i frequentatori del centro commerciale sono al 90% biellesi, con il restante 10% proveniente in gran parte da Vercellese, Canavese e Valle d'Aosta. Altissima anche il valore del turn over: ogni visitatore si reca tre volte al mese agli Orsi, media impensabile nel Milanese o in altri centri urbani di vaste dimensioni.