21 ottobre 2017
Aggiornato 16:00
Biella

La carica dei 500 con il sogno di entrare in Seab

Prima prova (scritta) per il concorso dell'azienda che si occupa di rifiuti, che cerca 14 dipendenti cui dare un contratto a tempo indeterminato

BIELLA - Quasi 500 persone, praticamente tutti uomini, provenienti da tutta Italia, con molti cittadini di origine straniera. Uomini, ma anche qualche ragazzo. L'età media pare intorno ai 45 anni. E' questa l'istantanea degli aspiranti dipendenti della Seab, che oggi hanno affrontato la prima prova (scritta) per arrivare ad uno dei 14 posti di lavoro messi a disposizione dall'azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti. I contratti saranno a tempo indeterminato.

LA PROVA - Dagli uffici della Seab, si apprende che l'esame non dovrebbe essere particolarmente complesso. Si tratta infatti di mettere "vero o falso" ad una serie di quesiti di carattere generale su temi quali: il codice della strada, la manutenzione di veicoli, sulle principali norme legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro e su alcuni elementi di gestione della raccolta dei rifiuti. In Seab erano arrivati ben 635 curricula, molti dei quali però senza i requisiti necessari per accedere alle prove: titolo di studio o il tipo di patente. Chi passerà lo scritto, sarà dunque ammesso all’esame pratico per verificare la propria competenza e abilità alla guida di autocarri di massa complessiva superiore a 35 quintali, previsto per il prossimo mese di dicembre.