19 dicembre 2018
Aggiornato 11:00

Paola Maugeri: «Nella musica come nella vita dobbiamo andare all'essenza»

La giornalista e conduttrice ha presentato il suo ultimo libro in città. Noi l'abbiamo intercettata e ci siamo fatti raccontare la sua voglia di autenticità e di circondarsi di esseri umani coscienti

BIELLA – Abbiamo incontrato Paola Maugeri in città prima della presentazione del suo libro «Rock e Resilienza». In questi anni di lavoro non è mai cambiata la passione e la voglia della giornalista e conduttrice radio e tv di raccontare che la musica è soprattutto cultura e non solo intrattenimento: «Viviamo in un paese difficile da questo punto di vista – spiega la Maugeri – La musica è cultura e ha bisogno di persone che possano difendere questo approccio. E' fondamentale per me cercare di far capire quanta bellezza ci sia nella musica nel momento in cui noi la afferriamo con coscienza». E riguardo gli artisti di cui racconta le storie nel suo libro ci tiene a precisare alcune cose: «Le persone pensano che l'artista di cui amano la musica sia un semidio, in realtà lo è in quanto è riuscita con la sua arte a toccare il cuore di milioni di persone ma la verità è che sono persone e quello che mi ha sempre affascinato è cercare di capire la persona che c'è dietro il personaggio. Viviamo in una società troppo votata all'immagine senza poi andare all'essenza».

Il valore alto della musica e dei musicisti
E proprio in «Rock e Resilienza», di alcuni dei 1300 artisti che Paola Maugeri ha intervistato, la giornalista ha voluto raccontare le storie personali per fare apprezzare non solo la musica ma anche la caratura umana: «Puoi essere un grande artista ma se sei un essere umano meschino per me vale poco» ci spiega Paola che come giornalista e conduttrice ha una missione: trasmettere come la musica sia un vero valore di vita: «Molta gente ascolta la musica ma non la conosce perchè la tv e la radio non la fanno conoscere. Invece tutti i giorni onoro il voto di far conoscere la musica per quello che è: la più alta forma d'arte che sia stata creata dall'essere umano».

Le battaglie per un mondo migliore
Anche nella vita come nella professione Paola Maugeri porta avanti tante battaglie, come quelle che ha descritto in un altro dei suoi libri «La mia vita a impatto zero». La giornalista ha vissuto mesi nella sua casa milanese senza corrente elettrica e con lo stretto necessario per vivere e a chi vorrebbe cercare di adottare nella propria vita comportamenti più sostenibili consiglia: «Bisogna sviluppare consapevolezza: nel momento in cui diventiamo ascoltatori attivi nella musica lo diventiamo anche nei confronti dei nostri bisogni. Noi siamo il 20% della popolazione mondiale che sfrutta l'80% delle risorse. Non è possibile – e continua – Noi possiamo agire anche attraverso piccoli gesti di quotidianità. Dobbiamo cercare di rispettarlo questo ambiente perchè lo dobbiamo consegnare ai nostri figli coscienza».